“Foresta M9” a Mestre: una creazione a tema green

L'installazione al terzo piano del museo riproduce un bosco. L'opera rientra nel piano di riqualificazione energetica dell'edificio

0
328
L'installazione al Museo del'900 a Mestre

Con la riapertura del Museo del ‘900 puoi ammirare la creazione “Foresta M9” a Mestre. Oggi, 28 aprile, i curatori dell’installazione sono a disposizione del pubblico per descrivere l’opera e i suoi significati. Un progetto collegato alla riqualificazione energetica della sede dell’esposizione permanente.


Un’installazione di Klaus Littmann per la sostenibilità


Cosa presenta la mostra “Foresta M9” a Mestre?

L’installazione ricrea al terzo piano del Museo del ‘900 di Mestre un bosco. Inserendo in un ambiente chiuso le principali essenze arboree, si realizza un’opera a tema green. I visitatori possono così ammirare la riproduzione di una foresta con 180 alberi, alti fino a 4 metri, e la vegetazione sottostante. La visita è un’esperienza sensoriale e culturale che desta meraviglia e porta l’attenzione sulla tutela della Natura.

Il progetto M9 Impatto Zero

L’opera presentata al Museo del ‘900 rientra in un più ampio progetto che riguarda le amministrazioni locali e il territorio. Infatti, l’edificio che ospita le collezioni è oggetto di un intervento greentech. Sul tetto ci saranno delle piante e un impianto fotovoltaico che va implementato. Le piante assorbono le emissioni di C02 che l’edificio produce e i pannelli solari forniscono energia pulita. Inoltre, al termine dell’evento alcuni Comuni della pianura veneta utilizzeranno gli alberi che compongono l’installazione per creare aree verdi e parchi.

Laboratori per bambini e attività online

Il “Semestre verde” è un progetto per ragazzi e famiglie che trovano al Museo del ‘900 intrattenimento e formazione. Si tratta di una serie di incontri e laboratori sul tema dell’ecosostenibilità con approfondimenti di scrittori, storici, e giornalisti. Tra le iniziative speciali ci sono momenti musicali nella Foresta M9, pedalate e attività didattiche. Il centro culturale di Mestre nel periodo del lockdown ha poi pianificato un calendario di eventi sui social. Insomma, M9 non si è fermato per l’emergenza sanitaria e ha sfruttare le possibilità della rete per incontrare il pubblico.

La visita guidata a “Foresta M9” a Mestre

L’oasi verde collega il passato e il futuro del territorio, rientrando nel dibattito sulla sostenibilità ambientale. L’opera ricrea un luogo emotivo ed evocativo in un periodo difficile per la comunità. Solo oggi alle 18, in occasione della riapertura del museo, i curatori dell’esposizione, Luca Molinari e Claudio Bertorelli, illustrano al pubblico la creazione. L’installazione è visitabile fino al 6 giugno mercoledì, giovedì e venerdì dalle 14.30 alle 20.30 con biglietto di 8 €. Le iniziative di “Semestre verde” si svolgono invece nel fine settimana su prenotazione.