Fondazione Progetto Arca Onlus aiuta i profughi ucraini

Grande partecipazione all’asta di beneficienza per l'Ucraina proposta dalla Onlus

0
239
Fondazione Progetto Arca Onlus
Un momento dell'asta di ieri sera da Cambi a Milano. OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Con 52.000 € raccolti si è chiusa ieri sera Un’Arca per l’Ucraina, la charity auction di Cambi Casa d’Aste organizzata in collaborazione con Fondazione Progetto Arca Onlus. Un’iniziativa volta a offrire un sostegno concreto alle vittime del conflitto e alle genti dell’Europa dell’Est.


LEGO: raccolta fondi per supportare l’Ucraina


Quali lotti erano in catalogo per l’asta benefica promossa da Fondazione progetto Arca onlus?

Soggiorni in hotel prestigiosi, pregiate bottiglie di vino, opere d’arte e abiti su misura: sono alcune delle tipologie di lotti presentati nella sede milanese di Cambi aste. Nel corso della serata i collezionisti si sono aggiudicati il 90% dei pezzi in catalogo, registrando il 170% del venduto del valore. La cifra raccolta sarà interamente devoluta a Fondazione Progetto Arca Onlus per sostenere lo sforzo già avviato in aiuto alla popolazione ucraina.

Cambi aste per l’Ucraina

Matteo Cambi commenta la vendita benefica. “Una serata emozionante, quella di ieri sera. Ci siamo divertiti e abbiamo dato il nostro contributo a una causa molto importante. Vogliamo ringraziare tutti i numerosi presenti, simbolo di una Milano che risponde e aderisce con entusiasmo quando la motivazione è sentita. I 52.000 € raccolti saranno un aiuto e anche un simbolo: la città lombarda non rimane in silenzio”.

Fondazione progetto Arca Onlus in aiuto ai profughi

Alberto Sinigallia, Presidente della Onlus esprime soddisfazione per il riscontro dell’iniziativa. “Siamo onorati di essere protagonisti di una serata così importante e partecipata. Ringrazio di cuore Marco Di Gregorio, nostro affezionato donatore che ci ha permesso di conoscere la bella realtà che è Cambi Casa d’Aste. Col suo padrone di casa Matteo Cambi e l’ospite d’onore Fabio Fazio ci ha accolto con calore permettendoci di presentare le attività di Progetto Arca a un pubblico nuovo. Mi ha emozionato il grande interesse e la viva partecipazione dei presenti in sala. A loro voglio assicurare che tutto il ricavato dell’asta si concretizzerà a breve in azioni di aiuto, proseguendo nel lavoro quotidiano che dedichiamo ai profughi ucraini”.

Immagine da cartella stampa.