FoamFlex200: una tecnologia nuova e versatile

0
182
FoamFlex200

FoamFlex200 è un prodotto versatile. Può essere utilizzato in qualsiasi condizione atmosferica. Questa nuova tecnologia è tutta italiana e consente di assorbire 6 tonnellate di idrocarburi con 1 kg di prodotto. Le prestazioni del prodotto, verificate da test di laboratorio, risultano in condizioni reali.

Cos’è FoamFlex200?

FoamFlex200 è un prodotto innovativo per l’assorbimento degli idrocarburi e dei loro derivati. Il prodotto è una schiuma poliuretanica oleofila a celle aperte, dotata di caratteristiche idrofobiche superiori al 95%. Ciò consente il recupero degli idrocarburi con meno del 5% di acqua. Utilizzando un processo di strizzatura, può essere riutilizzato oltre 200 volte. Un chilogrammo di FoamFlex200 può assorbire circa 6000 Kg di idrocarburi.

A che utilizzi si presta

Grazie alle sue prestazioni e alla sua capacità di essere riutilizzato, FoamFlex200 riduce in modo esponenziale la quantità di materiale assorbente necessaria per il recupero degli sversamenti di petrolio. I costi di smaltimento risultano ridotti in maniera drastica. Anche in caso di mare mosso, il prodotto risulta efficace. Lo si può lasciare in acqua per giorni e recuperato in seguito, grazie alla sua capacità di trattenere gli idrocarburi fuoriusciti.

FoamFlex200 usato in condizioni reali

La tempesta Emma colpì Fuerteventura alla fine del febbraio 2018: l’evento causò l’affondamento di molte chiatte e navi ormeggiate nel porto di Gran Tarajal. La flotta affondata versò 150 tonnellate di diversi tipi di olii. L’intera operazione di bonifica vide impiegati 70 kg di FoamFlex200 e due strizzatrici manuali. Nel settembre 2018, invece, si verificò una fuoriuscita di petrolio all’interno del lago di Garda ed i vigili del fuoco ripulirono l’inquinamento in poche ore.

Commenti