Fluctuart: il primo museo galleggiante dedicato alla street art

0
838

PARIGI- Il primo museo galleggiante di street art: il Fluctuart

Dai muri alle onde: Fluctuart è originale sia strutturalmente sia concettualmente.
Al porto del quartiere di Gros Caillou sorge una barca trasparente di 1200 metri quadrati: è il primo museo galleggiante di street art al mondo non lontano dal simbolo di Parigi, la Torre Eiffel.

La Senna si rispecchia nei tre piani di vetro che ospitano ampi spazi espositivi, una libraria ed un elegante terrazza, dedita ad aperitivi ed eventi. Quest’ultima affaccia sul Ponte des Invalides. Il ponte centrale presente 13 vetrate su ogni lato, al piano inferiore si trovano uffici e laboratori didattici, insieme con la libreria di cultura urbana. All’interno vi sarà un luogo dedicato al ristoro. Un museo gratuito e sempre aperto.

Gli artisti di strada non più in strada

Flauctuart è curato dallo studio di architettura di Seine Desing ed è una delle iniziative per il potenziamento delle sponde parigine: mutare i canali francesi in spazi di cultura ed intrattenimento, attualmente sono 40 i cantieri attivi dediti a questo progetto.

Seine Design, capeggiato dall’architetto Gérard Ronzatti sono riusciti a portare a termine il progetto in poco più di due anni di lavoro.

Difatti il museo della street art è un centro ricreativo ed interazione, luogo di arte e di ritrovo. Al centro di tutto la collezione permanente dedicata ai grandi nomi della street art: da Banksy a Shepard Fairey, da Vhils a Keith Haring, accanto a workshop e mostre temporanee di artisti emergenti, che permetteranno anche a giovani artisti tenuti in ombra di mettersi in gioco.

La tecnologia fa il suo intervento: tramite proiettori ed installazioni di videomapping potranno essere proiettate le opere più significative anche all’esterno. Un muro qualunque, la banchina circostante al museo, diverranno tele virtuali da ammirare quando cala la sera.

Vogliamo offrire ai visitatori una panoramica sull’arte urbana sfruttando tutte le sfaccettature del movimento attraverso mostre temporanee, tematiche e monografiche che presenteranno grandi nomi. D’altra parte, gli artisti della scena francese o internazionale avranno carta bianca per creare opere site specific in tutti gli spazi Fluctuart. La mediazione e l’istruzione pubblica saranno al centro del nostro approccio all’accessibilità, attraverso workshop e visite guidate. Fluctuart è un luogo in perpetuo movimento sia artistico che festoso, tra scoperte e incontri”: sono le parole di Nicolas Laugero Lasser, ideatore dell’urban museum insieme con Géraud Boursin ed Éric Philippa.

Laugero, collezionista ed esperto di arte di strada, corona la sua passione con l’apertura di un museo unico al mondo, in una delle città più affascinanti del globo: “Fluctuart è un luogo a immagine dei suoi artisti”.

https://www.instagram.com/p/B1gR9_4iics/
Commenti