Fiorello compie cinquantanove anni! È uno degli artisti più amati della televisione italiana e uno dei più completi che spazia dalla musica, al ballo alla recitazione e all’attività radiofonica.

Gli esordi

Rosario Fiorello è nato a Catania il 16 maggio 1960. Inizia da giovanissimo a lavorare e all’età di quindici anni si fa assumere nei vllaggi di Valtur dove fa l’intrattenitore e il deejay. A sedici anni inizia a fare lo speaker radiofonico nelle emittenti locali.

Nel 1983 parte per i villaggi turistici esteri e in inverno lavora nelle località sciistiche dove conoscerà alcuni nomi noti dello spettacolo.

Nel 1984 fa un provino per il programma “Fantastico” che però non passa dato che viene proprio bocciato da Pippo Baudo. È proprio lui a riconoscere di non aver gradito un provino che doveva essere di cinque minuti, durò ben cinquanta.

Nel 1988 conosce il fratello di Jovanotti, Bernardo Cherubini che lo mette in contatto con Claudio Cecchetto che gli affida un programma su Radio Deejay a Milano. Prende una aspettativa come animatore e inizia a lavorare da Ibiza e da Rimini insieme a Marco Baldini, Fargetta e Albertino.

Nel 1990 mentre è inviato al Festival di San Remo riceve la notizia della morte di suo padre. Da qui in poi, il ricordo di questa vicenda faranno sì che egli non partecipi alla kermesse di buon grado.

Durante le trasmissioni radiofoniche, canta alcuni pezzi che lo portano a incidere dei dischi con riproposizioni di canzoni italiane.

Una grande carriera

Nel 1990 inizia la trasmissione Karaoke su Italia 1 che però non riscuote un grosso successo e portano Fiorello a tornare in radio.

Nel 1993 conduce anche il Festivalbar insieme a Claudio Cecchetto, Amadeus e Federica Panicucci.

Nel 1995 parteciperà al Festival di Sanremo con il brano “Finalmente tu” piazzandosi al quinto posto. Inizia anche la carriera come doppiatore e nel 2001 conduce il fortunato programma Stasera pago io! Partecipa anche come ospite al Festival di San Remo e tra il 2001 e il 2008 insieme a Marco Baldini continua la sua attività radiofonica in Viva Radio 2. In questi anni compie innumerevoli show quali le sei serate tenute per i dipendenti Fiat presso il Palaisozaki o la tournee di “Volevo fare il ballerino”.

Nel 2009 Fiorello passa a Sky, ma compare anche su programmi Mediaset e Rai, e questa confluenza di emittenti egli stesso la chiamerà Skriset.

Gli ultimi successi

Nel 2011 trasmette dal suo twitter uno “spettacolo” con i suoi amici, con i quali s’incontra in un bar dove dalle 7 alle 8 fa delle riprese col suo telefonino dove lui però non compare mai. Questi video verranno poi anche trasmessi in Rai e approderanno anche su Sky e prendono il nome di @edicolafiore Fiorello continua i suoi show nei teatri e nel 2018 fa ritorno in radio deejay con la sua squadra storica.

Nel 2014 soffre un incidente stradale che lo porta ad allontanarsi temporalmente dalla vita pubblica.

Fiorello è uomo pieno di energia ed iniziative dalle mille sfacettature, i cinquantanove anni non li dimostra perchè sembra avere ancora una carica di energia inesauribile. Lo si può ascoltare tutte le sere alle 19 su Radio Dee Jay con “Il Rosario della sera”.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here