Fiorella Mannoia: Il Peso del Coraggio – Testo e Audio

0
1484
Fiorella Mannoia in gara nella sezione Big del 67° Festival della Canzone italiana di Sanremo con il brano 'Che sia benedetta'. 1 febbraio 2017 ANSA/UFFICIO STAMPA Sony Music Entertainment Italy S.p.A. foto di Luisa Carcavale

Esce oggi venerdì 1 febbraio in rotazione radiofonica, negli store digitali ed in tutte le piattaforme streaming “Il Peso Del Coraggio” il nuovo singolo di Fiorella Mannoia. Il brano è il primo estratto dal prossimo album di inediti dell’artista dal titolo “Personale” che arriverà il prossimo mese di marzo.

Un 2019 tutto in musica per Fiorella Mannnoia, in quanto dopo la pubblicazione del nuovo lavoro discografico, partirà per una serie di concerti dove proporrà oltre ai brani del nuovo album anche tutti i suoi più grandi successi.

La prima data è fissata per il 7 maggio dal Teatro Verdi di Firenze, per poi proseguire per tutta la penisola toccando città come Parma, Milano, Roma, Napoli, Brescia. I biglietti per assistere ai concerti sono disponibili sul circuito vendita Ticketone ed in tutte le rivendite autorizzate.

Il Peso Del Coraggio – Audio

Fiorella Mannoia – Il peso del coraggio testo

Sono questi vuoti d’aria
questi vuoti di felicità
queste assurde convinzioni
tutte queste distrazioni
a farci perdere

Sono come buchi neri
questi buchi nei pensieri
si fa finta di niente
lo facciamo da sempre
ci si dimentica

Che ognuno ha la sua parte in questa grande scena
ognuno ha i suoi diritti, ognuno la sua schiena
per sopportare il peso di ogni scelta
e il peso di ogni passo, il peso del coraggio

E ho capito che non sempre il tempo cura le ferite
che sono sempre meno le persone amiche
che non esiste resa senza pentimento
che quello che mi aspetto è solo quello che pretendo
e ho imparato ad accettare che gli affetti tradiscono
che gli amori anche i più grandi poi finiscono
che non c’è niente di sbagliato in un perdono
che se non sbaglio e non capisco io chi sono

Sono queste devozioni
queste manie di superiorità
c’è chi fa ancora la guerra
chi non conosce vergogna
chi si dimentica

Che ognuno ha la sua parte in questa grande scena
che ognuno ha i suoi diritti e ognuno la sua schiena
per sopportare il peso di ogni scelta
il peso di ogni passo, il peso del coraggio

E ho capito che non serve il alle ferite
che sono sempre meno le persone unite
che non esiste azione senza conseguenza
chi ha torto e chi ha ragione quando un bambino muore

E allora stiamo ancora zitti che così ci preferiscono
tutti zitti come cani che obbediscono
ci vorrebbe più rispetto
ci vorrebbe più attenzione
se si parla della vita
se parliamo di persone

Siamo il silenzio che resta dopo le parole
siamo la voce che può arrivare dove vuole
siamo il confine della nostra libertà
siamo noi l’umanità
siamo in diritto di cambiare tutto e di ricominciare

Ricominciare

Ognuno gioca la sua parte in questa grande scena
ognuno ha i suoi diritti, ognuno ha la sua schiena
per sopportare il peso di ogni scelta
il peso di ogni passo, il peso del coraggio
il peso del coraggio.

Commenti