Fine del travel ban USA a novembre per vaccinati

0
580
Fine del travel ban USA

L’amministrazione Biden ha posto fine al travel ban USA. Jeff Zients, coordinatore del team anti-Covid della Casa Bianca, ha annunciato che l’amministrazione riaprirà le frontiere a tutti i visitatori “completamente vaccinati. Per molti europei però rimane il nodo AstraZeneca, che negli USA non è stato approvato come vaccino.

Gli USA pongono fine al travel ban?

I viaggiatori europei potranno tornare a viaggiare negli Stati Uniti dagli inizi di novembre. Dopo 18 mesi di chiusura a causa dell’emergenza coronavirus, il coordinatore del team anti-Covid della Casa Bianca Jeff Zients ha annunciato l’amministrazione riaprirà le frontiere a tutti i visitatori “completamente vaccinati”. Viene quindi rimosso il divieto per le persone provenienti dall’Unione europea introdotto il 14 marzo 2020 da Donald Trump e poi confermato da Joe Biden.  Nel dare l’annuncio, Zients non ha specificato la data esatta in cui i turisti, studenti e lavoratori potranno tornare negli USA. Ha invece sottolineato che tutti i passeggeri dovranno aver completato il ciclo di vaccinazione ed essere sottoposti a un tampone nelle 72 ore prima della partenza. Zients ha infine affermato che non ci sarà alcun periodo di quarantena.

Il nodo AstraZeneca

Ma per gli europei nasce un problema che non è stato chiarito da Zients. Molti europei infatti sono stati vaccinati con AstraZeneca, che negli USA non è stato approvato come vaccino. Zients ha affermato che sarà il Centers for Disease control e prevention (CDC) a stabilire quali saranno “i vaccini accettati”. Non ci resta quindi di attendere la decisione del CDC per conoscere le sorti degli europei immunizzati con AstraZeneca.


Leggi anche: AUKUS: attesa telefonata tra Biden e Macron