Filippine: gruppo armato blocca mercato pubblico di Datu Paglas

0
243
Filippine, gruppi armati bloccano mercato pubblico

Alcuni membri del gruppo militare islamico Bangsamoro Islamic Freedom Fighters (BIFF) hanno preso d’assalto una città nell’isola di Mindanao, Filippine, occupando un mercato pubblico. Stando ad alcuni media locali e ai video video circolanti in rete, il gruppo sarebbe formato da circa 200 combattenti. La città dell’isola Mindanao sarebbe invece stata evacuata per la presenza di questi guerriglieri grazie all’ausilio dei militari.

Secondo la Philippine News Agency, gli uomini armati una volta entrati in città hanno usato dei camion per bloccare i flussi dell’autostrada principale e occupare il mercato pubblico. Tuttavia, l’azione violenta di questo gruppo islamico non avrebbe portato nè vittime nè feriti. Lo riferisce il portavoce delle forze armate filippine, John Paul Baldomar.

Filippine: cosa è successo a Datu Paglas?

Un assalto del genere è da vedere come un atto intimatorio del gruppo islamico, che vorrebbe annullare l’accordo tra il governo di Manila e il principale gruppo ribelle musulmano, il Moro Islamic Liberation Front. Per il BIFF si tratterebbe di una umiliazione per tutti i musulmani che vivono nelle Filippine. Già nel 2017 questo gruppo armato, legato anche allo Stato Islamico, aveva mostrato il suo dissenso con il governo centrale usando la forza e combattendo a Marawi nel 2017 accanto ai gruppi Maute e Abu Sayyaf.

I militari controllano la zona

Passato il brutto momento, ora gli abitanti di Dau Paglas torneranno a vivere in sicurezza. Lo ha detto Esmael Mangudadatu, membro del Congresso ed ex governatore di Maguindanao, alla stazione radio MAX FM. Il momento poi è molto delicato: in questi giorni i musulmani che vivono in città si preparano infatti a vivere l’īd al-fiṭr, la seconda festività più importante per il mondo musulmano in cui si celebra la fine del Ramadan.


Pescherecci cinesi nelle acque filippine: sale la tensione tra Manila e Pechino

Commenti