La 24^ edizione del festival Metjazz, dal 3 al 25 febbraio, si avvia con l’omaggio a due grandi icone jazz come Thelonious Monk e Chet Baker. Il Teatro Metastasio di Prato si occuperà del’organizzazione con la direzione artistica di Stefano Zenni.

Tema e programma del Festival Metjazz

Il tema del 2019 è Storie e viaggi in jazz e ha trovato la sua prima espressione nel concerto di domenica 3 febbraio con la New Talents Jazz Orchestra diretta da Mario Corvini.

Martedì 5 febbraio al Festival Metjazz

Festival Metjazz-Paolo Fresu
Paolo Fresu

Martedì 5 febbraio alle ore 21.00 al Teatro Metastasio è andato in scena Tempo di Chet. La versione di Chet Baker. Si trattava di un originale spettacolo-concerto che sovrappone la scrittura drammaturgica di Leo Muscato e Laura Perini e la partitura musicale curata e interpretata dal vivo da Paolo Fresu. Chet Baker, trombettista e cantante statunitense di musica jazz, è stato uno dei miti musicali più controversi e discussi del Novecento. In scena, ad accompagnare Paolo Fresu, erano presenti anche Dino Rubino al piano e Marco Bardoscia al contrabbasso. E, tra gli attori, accanto a Alessandro Averone nei panni del bello, dannato e talentuoso Chet, si alternano su una poltrona in pelle a dare testimonianza del suo genio Rufin Dho, Simone Luglio, Debora Mancini, Daniele Marmi, Mauro Parrinello, Graziano Piazza, Laura Pozone.

Festival Metjazz-Roberto Masotti
Roberto Masotti ad Amsterdam

Inoltre, a partire dalle ore 19 di martedì 5 e fino al 25 febbraio nel Foyer del Teatro Metastasio si potrà ammirare la mostra fotografica Jazz Poster/dieci variazioni serigrafiche, 1971-1972 di Roberto Masotti. La mostra comprende i poster realizzati e distribuiti nei festival del jazz degli anni Settanta, impreziositi dagli autografi dei protagonisti ritratti.

Lunedì 11 febbraio al Festival Metjazz

Festival Metjazz-Siringo
Siringo
Festival Metjazz- Claudio Filippini
Claudio Filippini – Trio

Il 11 febbraio alle ore 21 al Teatro Fabbricone si potrà assistere a due appuntamenti.
Da un lato, al DEBUTTO IN PRIMA ASSOLUTAAntonino SiringoAndrea Tofanelli e Ares Tavolazzi rendono Omaggio a Sun Ra, rileggendo il suo sound fisico e trascinante in modo contenuto e controllato. Dall’altro Claudio FilippiniLuca Bulgarelli e Marcello Di Leonardo con Before the Wind fanno esplodere una macchina narrativa con arrangiamenti ricchi di svolte.

Lunedì 18 febbraio al Festival Metjazz

Il 18 febbraio alle ore 21 al Teatro Fabbricone Massimo Falascone Seven propone insieme al suo gruppo Méliès, un percorso musicale costituito da brani ispirati ai cortometraggi di Georges Méliès, precursore nella tecnica del montaggio e degli effetti speciali.

Lunedì 25 febbraio al Festival Metjazz

Festival Metjazz-Maria Pia De Vito
Maria Pia De Vito

Il 25 febbraio alle ore 21 al Teatro Metastasio Maria Pia De Vito, insieme al suo trio, porta in scena Core/Coração. Si tratta di una versione napoletana in chiave jazz delle storie del brasiliano Chico Buarque, poeta e genio assoluto della canzone contemporanea brasiliana. Mentre la lingua napoletana dona una profondità mitica al cantare gli ultimi, il jazz è il veicolo privilegiato del riscatto di popoli aperti al dialogo.

Domenica 10, 17 e 24 febbraio al Festival Metjazz

Si terranno poi altri tre appuntamenti realizzati in collaborazione con la Scuola Comunale di Musica Giuseppe Verdi di Prato inclusi tra gli eventi di METJAZZ OFF.
Domenica 10 febbraio alle ore 11 presso la Scuola di Musica Verdi si terrà un incontro con Roberto Masotti. Saranno esplorate le Storie in uno scatto entrando nelle pagine di Jazz Area, un libro fotografico che racchiude quasi 50 anni di storia di musica jazz internazionale. Si tratta di un testo autobiografico, che parla della vita in musica attraverso i tanti incontri diretti e analizza l’idea d’improvvisazione nel suo tipico esprimersi afro-americano e nelle sue trasformazioni europee.

Festival Metjazz- Cristiano Calcagnile
Cristiano Calcagnile

Domenica 17 febbraio alle ore 21 presso la Scuola di Musica Verdi si intraprende un Viaggio nel suono con il concerto ST()MA di Cristiano Calcagnile. dove “Stoma” significa “bocca” in greco, ma anche la fessura attraverso cui le piante respirano in botanica. In sostanza questo termine sta “luogo di passaggio”.

Festival Metjazz- Stefano Zenni
Stefano Zenni


Domenica 24 febbraio alle ore 11 presso la Scuola di Musica Verdi una Conferenza di Stefano Zenni sulle Storie e immagini del jazz al cinema illustra l’incontro non sempre lineare e felice tra queste due arti. Prova, inoltre, ad analizzare il modo in cui il cinema ha veicolato una certa idea delle vite dei jazzisti e del significato della musica.    

Organizzazione, prezzi e biglietti

Il festival è organizzato dal Teatro Metastasio di Prato in collaborazione con Scuola Comunale di Musica Giuseppe VerdiMusicus Concentus e Pinocchio Jazz Club di Firenze.
Per informazioni sul programma completo, è possibile visitare il sito https://www.metastasio.it/it/met-jazz/ o telefonare al 0574.608501.
Le prevendite sono disponibili al botteghino, presso i rivenditori convenzionati e online al link https://ticka.metastasio.it/

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here