Festival Internazionale Chitarristico in scena a Campobasso

0
304

Nei prossimi giorni inizierà la tredicesima edizione del Festival Internazionale Chitarristico organizzato dall’Associazione Internazionale «Arte e Cultura» di Campobasso, una manifestazione ormai consolidata negli anni di cui è direttore artistico Antonio Fruscella.

Quest’anno saranno previsti tre concerti che si terranno a Campobasso presso il Museo Sannitico nei giorni 25, 27 e 29 di ottobre alle ore 20.

Nel primo concerto del 25 ottobre si esibirà il Trio Arcopizz proveniente dalla Costa Azzurra costituito da due chitarre e violino; suoneranno Veronique Sulbout e Luc Vander Borght alle chitarre e Luis-Denis Ott al violino. Il programma presenta musiche di F. Schubert, E. Granados, M. de Falla, A. Piazzolla e di altri compositori contemporanei.

Il secondo appuntamento del 27 ottobre è un concerto in cui saranno ospitati due interpreti chitarristi, nella prima parte suonerà Alexei Belousov (Russia) e nella seconda Ruben Parejo (Spagna). Entrambi i programmi sono ispirati alla musica spagnola.

Il recital del 29 ottobre sarà dedicato nella prima parte al compositore J. K. Mertz (1806 – 1856) dal chitarrista sardo Alessandro Deiana e la seconda parte vedrà in scena il virtuoso Sasa Dejanovic (Croazia) con musiche di J. S. Bach, A. Barrios e D. Aguado.

Il cartellone del Festival Internazionale Chitarristico 2017 propone anche quest’anno grandi nomi emergenti del mondo chitarristico; esso da sempre ha richiamato l’attenzione di appassionati e musicisti non solo residenti nel capoluogo, ma anche provenienti da zone più distanti del Molise e sin dalla sua nascita ha visto un’affluenza di pubblico sempre più in crescita.

Altro aspetto rilevante ottenuto negli ultimi tempi dall’A.I.A.C. di Campobasso dalle amministrazioni locali è la concessione del partenariato stipulato con il Polo Museale del Molise che ha permesso di offrire alla cittadinanza la grossa opportunità di vivere tutti gli eventi musicali così realizzati in una suggestiva cornice storica e artistica, con il privilegio di riscoprire le radici culturali e valorizzare un patrimonio diversamente dimenticato. L’ingresso ai concerti è gratuito.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here