Festival del giornalismo alimentare, tre giorni per comunicare il cibo

Un sakè tutto italiano sarà presentato in anteprima mondiale alla quarta edizione del Festival del giornalismo alimentare di Torino. Momento di incontro tra operatori della stampa e aziende del settore food,  l’appuntamento è in programma dal 21 al 23 febbraio. Tre giorni per comunicare il cibo, le filiere e le realtà del settore agroalimentare e degustare eccellenze enogastronomiche. 

Prodotto utilizzando riso nero vercellese, il sakè dell’azienda “Gli aironi” è il primo liquore d’Italia ottenuto con un procedimento simile a quello giapponese. Il vino di riso sarà protagonista di uno degli eventi del Festival del giornalismo alimentare, con la doppia anteprima Torino-Shanghai. Per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci il ristorante “Esperia” propone “La tavola di Leonardo: un genio in cucina”, aperitivo e cena basati sugli appunti dell’artista fiorentino e su ricette dell’epoca. Alla serata partecipa una giornalista ed esperta di galateo. Previste anche visite guidate alle aziende alimentari piemontesi e laboratori a tema.

Quest’anno, per la prima volta, al Festival del giornalismo alimentare si premiano i professionisti della carta stampata. Il riconoscimento va ai giornalisti che hanno descritto le eccellenze enogastronomiche piemontesi o hanno scritto di salute alimentare. A rendere possibile il pubblico elogio la Regione Piemonte in collaborazione con l’Istituto zooprofilattico e la Commissione europea. 

Esperti del mondo del giornalismo, foodblogger, influencer, esponenti di Enti ed Istituzioni sono gli ospiti del Festival del giornalismo alimentare. I topic di quest’edizione dell’evento riguardano il turismo enogastronomico,  il racconto del cibo, il ruolo di guide e riviste nella creazione di tendenze culinarie.  Non mancano poi seminari e dibattiti sul problema delle microplastiche negli alimenti, la cultura vegana e la promozione del made in Italy. Essendo un evento incentrato sui media e la comunicazione, alcune conferenze vertono sull’etica del giornalismo e le responsabilità di chi fa informazione anche trattando questo tema.

Condividi e seguici nei social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook