Festival dei Luoghi Comuni a Cuneo, 7-11 ottobre

0
287

Venerdì 7 ottobre si apre la IV edizione del Festival dei Luoghi Comuni, in programma a Cuneo fino a martedì 11 ottobre, dedicata a esplorare e sfatare i falsi miti e i luoghi comuni che ruotano attorno a “Città, colori e punti di vista”.

E’ una piccola rassegna ma di grande qualità: Festival dei Luoghi Comuni

Grazie alla curatela di Marco Aime e Lucio Caracciolo, che offre una riflessione a volte pop e a volte più seria su temi anche molto attuali. Il programma offrirà incontri, dibattiti, mostre, performance, laboratori gratuiti per famiglie. La IV edizione del festival – organizzato dall’associazione culturale CUADRI e curato da Marco Aime e Lucio Caracciolo – ha come tema: Città, colori e punti di vista. Nei numerosi incontri (tutti a ingresso libero e gratuito) le città e i colori verranno messi in relazione con il modo in cui li osserviamo, e dunque con i nostri punti di vista. Città e colori sono mondi incredibilmente complessi e necessitano, per essere compresi, non di una, ma di più chiavi di lettura.

Il programma dei cinque giorni torna a Cuneo il Festival dei Luoghi Comuni

Il Festival prenderà il via venerdì 7 ottobre con l’antropologo Marco Aime che racconterà la città simbolo dell’altrove: Timbuctu. L’artista torinese Pierpaolo Rovero inaugurerà poi la mostra Imagine All The People. Città, colori e punti di vista e, in particolare, presenterà l’opera Cuneo bogia nen realizzata ad hoc per il festival. E poi dalle città ai colori: Da Enzo alla Ferrari: un viaggio tra i colori, incontro realizzato in collaborazione con “Red & Yellow Campus” di Museo Ferrari di Maranello e Museo Enzo Ferrari di Modena.

Sabato 8 ottobre

Si aprirà dialogando sull’essenza della città: l’antropologo Adriano Favole racconterà le Città invisibili d’Oceania; le giornaliste Laura Cappon, Paola Caridi e Costanza Spocci ragioneranno insieme sulle due facce antitetiche del Cairo; la restauratrice Paola Buscaglia e l’egittologo Enrico Ferraris faranno rivivere l’antica civiltà egizia attraverso i loro colori; la giornalista Marina Lalovic guiderà il pubblico in Ritornare a Belgrado. Infine, Le città nella musica cantautoriale: un evento-performance tra parole e musica con Marco Aime e Massimo Germini.

Domenica 9 ottobre

Parte con un incontro dedicato alla fotografia in bianco e nero con Uliano Lucas e Marco Aime. A seguire, la giornalista Marta Bellingreri e il fotografo Alessio Mamo si confronteranno in Camminando per Baghdad; Orietta Moscatelli e Federico Petroni, giornalisti di Limes, parleranno poi dei Punti di vista Washington-Mosca su un nuovo ordine mondiale; il designer Giulio Ceppi e il sociologo Francesco Morace discuteranno sul significato dei colori nella storia. E in serata, Riccardo Poli e Beppe Salmetti – conduttori del programma Off Topic di Radio24 – affronteranno diversi luoghi comuni sui colori in Siamo bianchi grazie agli immigrati.

Lunedì 10 ottobre si toccheranno luoghi e città diverse

Tra immaginazione e realtà conflittuali. Si viaggerà da Topolinia e Paperopoli, con il disegnatore Blasco Pisapia e lo sceneggiatore Alessandro Sisti, alle città della Siria con Lorenzo Trombetta e Niccolò Locatelli, analisti geopolitici di Limes. Fino ad arrivare all’Himalaya e all’Oceano indiano con Giorgio Cuscito e Lorenzo Di Muro, in un incontro sul duello strategico tra Delhi e Pechino.
Gli ospiti dell’ultima giornata, martedì 11 ottobre, saranno: Giovanni Grasso, che presenterà il suo ultimo libro “Icaro, il volo su Roma” (Rizzoli); il filosofo Tommaso Ariemma e lo scrittore Alessandro Mari, che si confronteranno in Le città come personaggio in più nelle nuove narrazioni seriali; l’autore di storie a fumetti Alessandro Bilotta e Nicola Peruzzi di Panini Comics ripercorreranno i profili di Metropolis e Gotham City.

Laboratori per famiglie ed eventi rivolti alle scuole

Non solo incontri, ma anche laboratori gratuiti per famiglie e bambini: in collaborazione coi Musei Ferrari verrà proposto il laboratorio Da Enzo alla Ferrari: un viaggio tra i colori, alla scoperta della storia di Enzo Ferrari e della sua azienda; mentre in collaborazione con il Museo Egizio il laboratorio Storie Egizie a colori per scoprire la funzione pratica e il significato simbolico di ogni colore nell’Antico Egitto. Info e prenotazioni sul sito.

Il Festival vanta numerose collaborazioni con istituzioni nazionali

Che hanno contribuito ad arricchire gli incontri in programma, tra queste: la rivista Limes, il Museo Egizio, il Museo Ferrari di Maranello, il Museo Enzo Ferrari di Modena, la Scuola Holden, Panini Comics e il programma “Off Topic” di Radio 24. Il festival ha inoltre il patrocinio di Regione Piemonte, Provincia di Cuneo e Comune di Cuneo ed è sostenuto da Fondazione CRC, Fondazione CRT, Banco Azzoaglio, ACDA, Sguang Informatica, Morenews, Tipolitoeuropa, Gem communication, Cartoleria Calcagno e Open Baladin.

FESTIVAL DEI LUOGHI COMUNI: Informazioni, accessi e prenotazioni

Il programma completo e dettagliato è disponibile sul sito www.festivaldeiluoghicomuni.it
Gli incontri sono sempre ad accesso libero e gratuito, fino ad esaurimento posti disponibili. Per gli eventi in programma all’Auditorium Varco è possibile prenotare un posto con l’acquisto di un biglietto a €4,00 (prenotazioni online tramite sito e piattaforma eventbrite.it).

Il festival è ideato e organizzato da: