Festa della Musica, il 21 Giugno si celebrano i suoni, le note, le melodie

Il 21 Giugno cade il Solstizio d’estate, come ben sappiamo, ma un altro importante evento si mette proprio di fianco a questo per valorizzarne il senso. É l’evento della Festa della Musica ciò di cui stiamo parlando, una giornata interamente dedicata alle forme e alle espressioni musicali.

Questa giornata fu promossa per la prima volta in Francia, nel 1982. Le celebrazioni si diffusero subito toccando tanti altri territori europei ed extra europei. In Italia la Festa della Musica fu istituita dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e coordinata dall’Associazione Italiana per la promozione della Festa della Musica.

Anche quest’anno il MIBAC, con l’Associazione Italiana per la promozione della Festa della Musica, con il contributo della SIAE e in collaborazione con soggetti pubblici e privati, promuove e patrocina la Festa della Musica. Per l’occasione tutte le regioni italiane si sono trasformate in meravigliosi luoghi di spettacolo con solisti, orchestre, gruppi musicali, armonie e melodie.

Oggi è la musica la protagonista d’Italia e la giornata porta con sè l’importante significato della bellezza, dell’arte e della cultura. Il 21 Giugno ci ricorda che l’Italia è un patrimonio inestimabile di arte, di storia, di cultura e un’intera giornata dedicata alla promozione dell’entusiasmo musicale forse può aiutare a farci prendere coscienza dello splendore di tutti i territori della Penisola.

Una carrellata di spettacoli in tantissime piazze italiane; in Abruzzo, a Teramo con I Cori Italiani per la festa della musica, in Basilicata, a Matera, concerti Jazz, concerti di pianoforte e mostre medievali. Nella Capitale appuntamento con i Dialoghi d’archeologia, le canzoni italiane nei film degli anni Sessanta e dei film musicali, mostre in biblioteche e feste di musica fuori centro. Anche in Campania considerevoli rappresentazioni, a Napoli eventi a Capodimonte, al Parco archeologico di Ercolano, a Caserta spettacoli alla Reggia di Caserta. Tanti altri eventi anche in Emilia, in Friuli, in Calabria, in Liguria, nelle Marche, in Lombardia, nel Molise, in Piemonte, Puglia, Toscana, nelle Isole, in Umbria e in Veneto. Non solo nei capoluoghi di regione ma anche nei luoghi provinciali e in quelli ancora più nascosti.

Oggi è proprio una Giornata in cui lasciarsi trasportare dalle note e dalla bellezza d’Italia.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here