Festa degli innamorati artistica: a Roma amore pop

La mostra alla Galleria Restelliartco celebra il sentimento con linguaggi alternativi

0
485

Per una festa degli innamorati artistica puoi partecipare alla mostra “With or without you” a Roma. L’evento in programma dal 13 febbraio al 30 aprile descrive il sentimento attraverso i lavori di artisti contemporanei.


San Valentino 2021: cosa regalare a lui


Come organizzare una festa degli innamorati artistica?

Per celebrare il 14 febbraio puoi proporre al tuo partner una visita a uno dei tanti musei italiani. L’amore è uno dei temi principali dell’arte e San Valentino è l’occasione per avvicinarsi alla sensibilità di molti artisti. Puoi selezionare alcune opere di un’esposizione permanente e improvvisarti guida, descrivendone al tuo compagno le caratteristiche. Oppure scegliere una mostra a tema a cui partecipare, magari organizzando un weekend in un’altra città. I poli culturali propongono in questo periodo offerte e iniziative per coinvolgere le coppie. Basta trovare l’opzione che preferisci.

La mostra “With or without you”

La Galleria Restelliartco presenta un percorso che racconta seduzione, passione e tenerezza in chiave pop. I lavori esposti descrivono l’amore materno, verso Dio e la vita utilizzando codici di comunicazione alternativi. Curano la mostra Raffaella Rossi e Filippo Restelli che hanno selezionato le opere e gli artisti in base ai soggetti e alla forza del messaggio trasmesso. Il vernissage è sabato 13 febbraio dalle 17 alle 20.

Amore pop per una festa degli innamorati artistica

I segni di Marcello Maugeri in “I can live” parlano di interscambio e materia, mentre “Unchained Heart” di Irem Incedayi si ispira agli ex voto. Una riflessione filosofica sull’essenza riecheggia invece in “Love cube” di Fabio Ferrone Viola. Ispirandosi al Cubo di Metatron presenta infatti un ponte tra l’umano e il divino. Ha realizzato anche l’installazione su cui i visitatori possono scrivere il nome della persona amata. Cristina Pedersoli espone i “Pop regrets”, raccoglitori di sogni, e Umberto Stefanelli “Luce in bianco”. La fotografia, scattata a Tokyo nel 2019, raffigura un uomo e una donna seduti davanti ad un albero di ciliegio. Poi lo streeartist “Norman Gekko” analizza la società contemporanea con i suoi miti e stereotipi. Sono presenti anche la serigrafia “Love” del 1996 di Robert Indiana, e i tappeti “Love Swedish” e “Love Estonian”. Infine ci sono le Marylin “This is not by me” di Andy Warhol.