Il ministro dellʼIstruzione Bussetti: episodio grave. Non sono tollerabili atti di antisemitismo e di razzismo.

Un ragazzino ebreo è stato aggredito e insultato in una scuola media di Ferrara. Lo studente è stato assalito negli spogliatoi della palestra da alcuni compagni, che gli avrebbero gridato: “Quando saremo grandi faremo riaprire Auschwitz e vi ficcheremo tutti nei forni, ebrei di…”. L’episodio è stato denunciato dalla madre del bambino.

“E’ inaccettabile che accadano simili episodi . Non si può far passare sotto silenzio questo chiaro segnale di antisemitismo strisciante” ha detto la portavoce al Resto del Carlino, dopo aver avvertito Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane, Andrea Pesaro, guida della comunita’ ebraica ferrarese, e Luciano Meir Caro, rabbino capo della comunità ebraica estense.


“Questa aggressione – ha proseguito – è una preoccupante cartina di tornasole del clima di latente antisemitismo che aleggia anche nelle scuole. Un abisso verso cui ci stiamo calando tutti”.

“So che la questione era già stata affrontata all’interno della classe tra docenti e studenti – ha detto la dirigente scolastica al Resto del Carlino -. Peraltro, il ragazzino responsabile dell’aggressione, una volta scoperto, si e’ scusato e ha promesso che non farà mai più cose simili. Comunque ho in programma di convocare un consiglio di classe straordinario per capire meglio, anche con i professori, quello che è accaduto”.

Il ministro Bussetti: episodio grave – “La scuola è e deve essere luogo di solidarietà, di inclusione, di accoglienza, di condivisione, di pace. Non sono tollerabili atti di antisemitismo e di razzismo. Per questo, ho attivato subito il nostro Ufficio Scolastico Regionale per l`Emilia Romagna chiedendo di approfondire il caso emerso in una scuola di Ferrara e di fornire ogni supporto necessario affinché non si ripeta nulla di simile in futuro”. Lo scrive in un post su Facebook il Ministro dell`Istruzione, dell`Università e della Ricerca, Marco Bussetti.

Salvini: caso inaccettabile di bullismo e razzismo – “Inaccettabile episodio di bullismo e razzismo. Ancora più spregevole perché avvenuto in una scuola. Sarò presto in città e vorrei incontrare il ragazzo e la sua famiglia e gli insegnanti, insegnanti che certamente riusciranno a evitare che simili episodi di violenza si ripetano in futuro”, ha invece detto il ministro dell`Interno Matteo Salvini.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here