Fendi MFW 2021: What is normal today?

0
1989
Fendi MFW 2021

Fendi MFW 2021: What is normal today? è l’incognita con cui si apre, e si conclude, la sfilata. Fendi, è una grande protagonista di questa fashion week, e sceglie di sottoporre all’attenzione del pubblico, una questione estremamente attuale, quanto complicata da analizzare. Il 16 gennaio, alle ore 14 si è tenuto, infatti, il défilé in presenza, ma senza pubblico, in cui Fendi ha svelato la nuova collezione moda uomo per l’autunno inverno 2021/22. Con i modelli proposti, la nota maison, tenta così di offrire il proprio punto di vista, che possa essere, al contempo, uno spunto di riflessione.

MFW 2021, Fendi si chiede: “Cos’è normale oggi”?

Il grande interrogativo che domina la sfilata, rappresenta lo spirito che anima il genio creativo di Silvia Venturini Fendi. La stilista crea, infatti, una linea d’abbigliamento anti convenzionale, con tratti peculiari e sperimenta un nuovo genere, che risulta dalla commistione tra stili differenti. La sua voce che accompagna la sfilata, sovrastando la musica, racconta le ragioni che l’hanno spinta a rendere concreta questa idea. Parla con ritmo incalzante, spiegando e chiarendo i temi principali attorno ai quali si articola l’intera collezione. Alcuni termini, dal significato importante, si ripetono costantemente: “Color, lights, darkness, elegance, humanity“, assumendo il ruolo di parole chiave. In effetti, ciascuna di esse rispecchia l’essenza propria dei singoli capi. Ad oggi, non si può parlare di una normalità comune. Il concetto è infatti profondamente mutato, o meglio, sradicato e rielaborato secondo le esigenze attuali.

La collezione uomo Autunno Inverno 2021/2022

Per descrivere i capi della collezione, non si può non far ricorso ai colori. Un vero tripudio di nuance, come a voler comunicare che la normalità si è moltiplicata in innumerevoli accezioni. Non si può più dare un’etichetta precisa ad un genere, uno stile o un colore. Le tendenze si mescolano, ognuno deve sentirsi libero di esprimere se stesso, senza badare alle precedenti convenzioni. Tutti hanno il diritto di forgiare il proprio gusto, di sentirsi a proprio agio, a maggior ragione in questo clima di incertezza. Questa è, insomma, la chiave di volta. Ed ecco che Fendi ci stupisce con colori sgargianti, abiti voluminosi ed oversize nei quali ci si possa sentire protetti, senza venir meno al principio di eleganza. Nello specifico, sfilano in passerella ampie giacche, versatili nella loro reversibilità. I maglioni e le felpe occupano uno spazio rilevante, a collo alto ed a trecce, in particolar modo. Spiccano inoltre, i cappotti-vestaglia in lana, caldi e confortevoli, stretti in vita da cinture, donano un innegabile tocco di classe.

Altre caratteristiche degli abiti Fendi, MFW gennaio 2021

I capispalla sono, tra gli altri, i capi che catturano maggiormente l’interesse del pubblico. Infatti, sono caratterizzati da volumi importanti e realizzati in lana o pelle. L’altissima qualità è pari alla bellezza estetica. Compaiono dunque impermeabili in lana, pelle e seta. Per quanto riguarda la scelta dei colori, dominano le tonalità vivaci ed energiche, che hanno il potere di trasmettere positività. Vi sono presenti sia outfit monocolore sia look misti, spezzati. La sfilata si apre con la presentazione di capi scuri, con colori tipicamente invernali: il grigio ed il nero, la cui “cupezza” è smorzata dall’abbinamento con accessori colorati. Nel caso degli outfit misti, si crea il contrasto tra colori chiari e scuri, emblema di eleganza raffinata. Dopodiché compaiono i look vivaci, monocolore: in giallo, fucsia, rosso e blu, tra gli altri. Un passaggio non lasciato al caso ma, al contrario, ben architettato. La partenza con i colori scuri, per terminare con un tripudio di colore ha un significato ben preciso: è infatti indice di rinascita, una sorta di risveglio primaverile, accolto con gioia dopo i duri mesi invernali.

Commenti