Fashion influencer: come rendere un hobby un vero lavoro

Sul web spopolano i fashion influencer: alcuni consigli per trasformare un hobby in un lavoro a tempo pieno.

0
417
Fashion influencer lavoro
Come diventare fashion influencer (screenshot Instagram)

La categoria dei fashion influencer è in costante ascesa. Complice l’aumento dei consumatori del web, questo può essere il periodo giusto per avviare una carriera online. Infatti vi è una profonda differenza tra la gestione occasionale di un blog o un profilo Instagram di moda, e quello che invece è un vero e proprio lavoro. Vediamo alcuni consigli per cominciare a guadagnare regolarmente sfruttando la propria passione per l’abbigliamento di tendenza.

Come si diventa fashion influencer a tutti gli effetti?

Sarà necessario sgomitare parecchio per rendere la passione per la moda e le tendenze un lavoro. Infatti la concorrenza tra gli aspiranti fashion influencer è piuttosto agguerrita. Sono numerosi coloro i quali cercano di affermarsi in questo campo. Dunque, se è vero che una buona dose di fortuna non guasta mai, è pur vero che sono necessari un grande impegno e la capacità di comprendere le esigenze del pubblico del web. A questo punto cerchiamo di scoprire quali sono almeno i passi iniziali da seguire per incanalarsi nella strada dell’attività costante e remunerativa del fashion influencer.

Le 3 influencer curvy molto amate sui social

Avere cura delle proprie disponibilità economiche

Essere in grado di gestire le proprie finanze è un modo per agevolare il passaggio dall’hobby all’attività a tempo pieno di fashion influencer. Per cominciare, è importante aprire un conto bancario aziendale diverso da quello personale. Questo non solo aiuta a tenere sotto controllo i propri introiti, ma consente di avere una semplificazione nella modalità di pagamento delle tasse e dell’organizzazione delle spese. Coloro che non hanno dimestichezza con la contabilità possono ricorrere ad un software fiscale. Questo sistema innanzitutto consente di sapere automaticamente quanto bisogna versare di imposte. Inoltre registra le fatture in modo ordinato, cosicché non si perdano. Il software fiscale è anche in grado di emettere fatture professonali in poco tempo. In questo modo si potranno ricevere i pagamenti rapidamente.

Guadagnare grazie ai contenuti pubblicati

La gestione occasionale di un blog o sito di moda può portare qualche entrata sporadica. Tuttavia, per diventare fashion influencer veri e propri, si devono seguire alcune strade che permettono di ottenere dei guadagni costanti. Vediamo quali sono le opzioni principali.

  • Display Advertising: un modo semplice per iniziare ad incamerare delle entrate è quello del Display Advertising, soprattutto se si possiede già un blog attivo e seguito. Coloro che hanno un buon numero di visitatori mensili possono utilizzare programmi come Google AdSense per guadagnare denaro ogni volta che qualcuno vede o clicca su un annuncio del proprio sito. Lo svantaggio di questo metodo è che, solitamente, i profitti sono bassi e che non si possono controllare del tutto le pubblicità che appaiono sulla piattaforma. Ad ogni modo, questa è una strategia che può funzionare soprattutto nei primi tempi.
  • Affiliate Marketing: quest’attività prevede la promozione di prodotti di altri siti. Il guadagno avviene su commissione quando il pubblico effettua l’acquisto accedendo dal proprio collegamento. Alcuni programmi di affiliazione concedono un codice sconto, mentre ce ne sono altri che non danno alcun incentivo. Nonostante ciò, circa l’80% dei brand ha avviato dei programmi di affiliazione, e i fashion influencer di maggior successo sono diventati poi testimonial delle aziende.
  • Sponsored Content: in questo caso si ottiene un pagamento indipendentemente dal fatto che i follower abbiano o meno acquistato il prodotto pubblicizzato passando per il blog. Le aziende di solito chiedono al fashion influencer di creare post o Instagram Stories, oppure di realizzare dei brevi video per promuovere i loro prodotti. Alcuni influencer della moda si accordano con brand del fashion per indossare i loro abiti. Ovviamente, se i post sono seguiti e apprezzati aumentano le vendite della società, e per il fashion influencer aumentano le probabilità di essere chiamato a creare dei nuovi contenuti sponsorizzati. Dunque si consiglia di creare i propri post, articoli o video con un alto livello di qualità e professionalità.