A seguito della decisione della Farnesina di sconsigliare i viaggi in Sinai, compreso Sharm, Taba e Dabah, tutti i cittadini italiani che hanno acquistato pacchetti vacanza in tali aree devono ottenere il rimborso integrale di quanto pagato senza alcuna penale. Lo afferma il Codacons, che ricorda i diritti dei viaggiatori.
Anche senza lo sconsiglio della Farnesina i cittadini avrebbero potuto chiedere il cambio di destinazione o l’annullamento del viaggio, in relazione alle tensioni registrate in Egitto e al venir bene dello scopo di piacere, primario in una vacanza.
Con tale decisione, si confermano le tesi del Codacons e si rafforza il diritto degli utenti a chiedere il rimborso integrale dei pacchetti vacanza con destinazione l’Egitto.
Ovviamente, auspichiamo che i turisti possano trovare accordi con agenzie di viaggio e tour operator per cambiare destinazione senza alcun costo aggiuntivo per i viaggiatori. Se così non fosse, il Codacons si mette fin da ora a disposizione per fornire assistenza agli utenti italiani allo scopo di far valere i diritti dei consumatori.

Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here