FareAmbiente: si presenta il Rapporto sulle Frodi Alimentari 2017

0
557
FareAmbiente
La copertina del Rapporto Frodi 2017

FareAmbiente Movimento Ecologista Europeo presenta a Roma il Rapporto sulle Frodi Alimentari. Appuntamento alla Camera dei Deputati giovedì 13 Luglio 2017.

FareAmbiente Movimento Ecologista Europeo che da diversi anni si batte per migliorare la qualità di vita troppo spesso compromessa dall’inquinamento e dal depauperamento delle risorse ambientali, con il suo presidente – il Prof. Vincenzo Pepe – ha fatto della lotta alle frodi alimentari il suo cavallo di battaglia.

L’adulterazione, la sofisticazione e la contraffazione dei prodotti alimentari sono dei veri e propri reati che possono nuocere alla salute di chi si ciba di questi prodotti ma anche all’ambiente perchè spesso comportano anche l’inquinamento dei suoli coltivati e la manipolazione degli allevamenti. Lo sa bene FareAmbiente che da diversi anni si occupa di pubblicare il Rapporto sulle Frodi Alimentari, che ormai è diventato appuntamento atteso dalle istituzioni, dagli esperti e anche dai semplici cittadini che vogliono essere informati. E lo sa bene Anna Zollo, l’esperta economista ambientale che si occupa di raccogliere, sintetizzare, “far parlare” questi dati. Perché siano sempre più vicini al consumatore che oggi sempre più vuole conoscere da dove viene il cibo che arriva sulla sua tavola, legge le etichette, si informa sulla tracciabilità del prodotto.

Giovedì 13 luglio 2017, con inizio alle ore 11,30 presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati, in Via della Missione 4 a Roma, si presenterà il rapporto di quest’anno. Ad aprire i lavori sarà proprio il presidente Vincenzo Pepe. Si avvicenderanno al tavolo dei relatori di FareAmbiente:

Luca Sani, Presidente Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati
Colomba Mongiello, Vicepresidente Commissione Parlamentare di Inchiesta sui Fenomeni della Contraffazione della Pirateria in campo commerciale e del commercio abusivo
Paolo Russo, membro Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati
Michela Rostan, membro Commissione Giustizia della Camera dei Deputati
Simone Valiante, membro Commissione Ambiente della Camera dei Deputati
Antonino Caltagirone, Responsabile Formazione FareAmbiente
Francesco Della Corte, Ufficio Studi e Ricerche di FareAmbiente

Interverranno anche ai lavori:
Col. Luigi Cortellessa – Comandante Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari
Oreste Gerini – Direttore Generale della Direzione generale della prevenzione e del contrasto alle frodi agroalimentari (PREF) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Prevista anche la partecipazione di un Rappresentante del Comando  della Guardia di Finanza.

Sarà presente anche Anna Zollo, che ha curato il volume. Abbiamo avuto la possibilità di raggiungerla telefonicamente e ci ha spiegato che “ha sposato sin da subito l’iniziativa di FareAmbiente. Sistematizzare i dati sulle frodi, raccoglierli e valutarli non è certo un lavoro semplice, in assenza, talvolta, di dati  e dunque con la difficoltà di lavorare su dati parziali che non permettono il confronto tra le realtà” e così prosegue “Non possiamo ignorare un fenomeno così dilagante e preoccupante, ma la presenza e il sostegno delle forze dell’ordine in questo nostro lavoro, dal momento che ci sono state vicine sin dalla prima edizione con FareAmbiente, ci fa ben comprendere che i controlli ci sono e sono anche efficaci, puntuali e ben distribuiti su tutto il territorio. Ma ancora molto c’è da fare per contrastare l’illecito alimentare”.

Anna Zollo è anche responsabile di un portale sulle frodi e per il suo impegno di ricerca sul tema ha anche vinto un premio sulla legalità.

Anche quest’anno ha prestato la sua opera per la copertina Athos Faccincani, artista contemporaneo dai colori e dalla pennellata vivace e briosa.

 

FareAmbiente
La copertina del Rapporto Frodi 2017

Si ricorda che per partecipare alla conferenza stampa è obbligatorio accreditarsi inviando una mail con nome e cognome a [email protected] entro e non oltre la mattina del 12 luglio. Si prega di far presente se si è in possesso di fotocamere o cineprese in quanto anche quest’ultime necessitano di accredito. Per gli uomini è obbligatorio indossare la giacca.

Commenti