Falsi artistici online: come riconoscere la frode

Ebay e Etsy sono alcuni dei siti in cui trovare riproduzioni di capolavori, ma spesso non autorizzate. Anche gli acquirenti devono fare attenzione all'imbroglio

0
295

I falsi artistici sono diffusi e facilmente reperibili online e nelle rivendite specializzate. Opere tratte da pagine di catalogo e repliche d’autore trovano l’apprezzamento del pubblico e permettono anche di far conoscere i capolavori. È particolarmente vero per immagini attribuite a artisti famosi, Andy Warhol, Keith Haring o Jean-Michel Basquiat. Nel 2012 alcune Fondazioni hanno smesso di autenticare le opere.


A Palazzo delle arti di Napoli l’eclettico Andy Warhol


Come funzione il mercato delle stampe di falsi artistici?

I venditori loschi non temono i controlli, considerando la poca autorità che li sorveglia. Gli acquirenti sono da soli quando devono determinare se un’opera d’arte è falsa o meno. Un problema su piattaforme eBay, Etsy e Amazon che si basano principalmente sui reclami per identificare i venditori problematici. Poiché e-commerce fanno soldi sulle transazioni completate, hanno un disincentivo a controllare attivamente le loro inserzioni d’arte. A giudicare dal numero di vendite ogni anno potrebbero guadagnare centinaia di migliaia se non milioni ogni anno dalle commissioni. Perché mai dovrebbero annullare le transazioni? Utilizzano servizi “print-on-demand”, Printbest, è facile la creazione di un negozio online che vende stampe di opere d’arte.

Il linguaggio dei venditori di falsi artistici

Alcuni truffatori ingannano gli acquirenti usando la terminologia artistica per ingannare sull’autenticità del dipinto o della stampa. Poiché la commercializzazione intenzionale di arte falsa e contraffatta è illegale, la maggior parte sceglie un linguaggio plausibile nel caso in cui vengano sorpresi.

Falsi artistici: attenzione alle inserzioni online

Pagine del catalogo commercializzate come stampe

Alcuni venditori fanno passare pagine tratte da libri d’arte o cataloghi di mostre stampe vintage. In eBay è nota la transazione dell’opera “firmata a mano” di Keith Haring del Ritratto di Grace Jones. Sulla base del solo titolo, si potrebbe presumere che sia una riproduzione autentica e le foto mostravano la firma e un certificato di autenticità. Però COA indica la data del 2002, non dalla Haring Foundation, ma dall’utente. Il pezzo era una targa rimossa dalla pubblicazione e presentata all’artista per una copia con autografo di solito fatta per ammiratori, galleristi, aperture di mostr. Tuttavia la segnatura non proviene da un’edizione limitata numerata. Quando gli è chiesto di chiarirne l’autenticità, il venditore ha risposto che è impossibile dire con certezza che l’autore abbia firmato il pezzo. Poi ha aggiunto di aver acquistato il pezzo credendo che fosse firmato dal pittore.

Ebay e gli scambi d’arte

La politica di Ebay afferma chiaramente che gli utenti dovrebbero astenersi dall’elencare qualsiasi opera se sono incerti sull’autenticità. Naturalmente, non monitora attivamente le loro offerte d’asta, ma si affida invece a rivenditori, collezionisti, esperti, acquirenti e potenziali acquirenti per notificare loro problemi relativi a particolari opere d’arte.

Dipinti sfacciatamente falsi

I dipinti falsi sono presentati continuamente nelle aste di eBay. A marzo, un presunto originale Basquiat è elencato per $ 199.000 o migliore offerta. La descrizione era ridicolmente vaga, ma ha colpito punti chiave, in particolare elencando la provenienza dell’opera da “un collezionista morto nel 2013”, senza fornire alcuna prova o prova. Quando gli è chiesta la prova che il dipinto fosse reale, il venditore ha detto di aver contattato Christie’s ma senza fortuna. Poi ha smesso di rispondere. La verità è che chiunque può fare una copia di un dipinto, aggiungere una firma falsa e venderla come “originale”.

Stampe su tela print-on-demand

Un utente Etsy ha venduto immagini pubblicizzate con lavoro di Banksy e Haring. Tutte le “stampe” su tela sono disponibili in dimensioni da 8×12 ($ 30) fino a 38×63 pollici ($ 237). Alla richiesta se fosse un rivenditore autorizzato ha risposto che fa immagini a alta risoluzione su Internet. Keith ha dato il permesso di riprodurre le foto sul sito. I clienti sono molto soddisfatti dei prodotti. Il venditore sembra avere sede in Turchia, ma Haring Foundation afferma che Keith Haring Studio possiede il copyright internazionale delle opere create dall’artista. Pertanto la sua opera d’arte non può essere riprodotta senza autorizzazione scritta dello Studio Haring. Molto improbabile che l’artista abbia dato all’utente il permesso di produrre stampe su tela stampate illimitate del suo lavoro da vendere su Etsy. In casi simili, il problema non è per l’acquirente, ma per i proprietari dei diritti sul lavoro di Haring.

Riproduzioni di poster della mostra

Analogamente ai fornitori di tele Haring stampate su richiesta, un altro venditore Etsy offre diverse pagine di riproduzioni di famosi poster di mostre. Alla richiesta di un poster classico pubblicato dal Whitney Museum, ha risposto cercando di corrompermi con una stampa gratuita. “Ciao, come affermato ovunque sul sito, questi sono facsimili che salvo, digitalizzo, ritocco e condivido. Se sei interessato al file per la stampa da solo, fammi sapere e te lo invierò volentieri senza vincoli e gratuitamente. Il progetto è più una condivisione con appassionati che altro!”. Nonostante l’apparente passione dell’utente per il concetto di democratizzazione dell’accesso all’arte, fanno pagare per le copie. A seconda delle dimensioni, i poster variano nel costo da $ 22,45 a $ 57,68. Non è legale ristampare opere protette da copyright senza l’autorizzazione del detentore, anche se si dichiara che si tratta di copie. C’è un nome per questa pratica: pirateria.

La truffa delle offerte di Shill

Poiché eBay consente offerte completamente private, rende difficile rilevare la pratica dell’offerta Shill bidding. I termini indicano quando un venditore disonesto utilizza numerosi account per far sembrare che più persone stiano puntando per un oggetto. Quando un potenziale acquirente vede che gli offerenti sono in competizione per un’opera d’arte, l’interesse fabbricato gli conferisce un’aria di legittimità e autenticità. Con un nome falso, un venditore può vincere la propria asta a un prezzo basso e persino lasciarsi un feedback positivo! Sfortunatamente, anche le norme di eBay sono a mani vuote. “Se pensi che un altro membro stia facendo un’offerta shill, non è necessario segnalarcelo. eBay dispone di una serie di sistemi per rilevare e monitorare i modelli e le pratiche di offerta. Se identifichiamo un comportamento dannoso, adotteremo misure per prevenirlo”, si legge in una dichiarazione sul sito Web dell’azienda.