Facebook sta preparando il lancio di una “scheda notizie”: i media pagano milioni di dollari per far apparire i loro contenuti.

Una scheda notizie

La notizia del piano è apparsa per la prima volta sul Wall Street Journal giovedì 8 agosto. In seguito è stata confermata da Facebook a Digital Trends. Il gigante dei social network ha rifiutato di offrire dettagli specifici sull’iniziativa.

Fonti che affermano di essere a conoscenza della questione hanno riferito al Journal che Facebook ha finora avvicinato artisti del calibro di ABC News, Dow Jones, The Washington Post e Bloomberg. E’ disposto ad offrire fino a 3 milioni di dollari all’anno in cambio del loro contenuto di notizie.

Il metodo di pagamento

Ma al momento non è chiaro come funzioni il metodo di pagamento da condividere tra le aziende. Ad ogni modo, segna un allontanamento dal modello di pagamento utilizzato dagli articoli istantanei di Facebook. Offriva agli editori una riduzione delle entrate generate dagli annunci mostrati con le storie.

Sono i media a decidere cosa mostrare

Secondo quanto riferito, la nuova sezione consentirà ai media di decidere quanto di un articolo viene mostrato sul sito. In altre parole, l’intero testo di un articolo potrebbe apparire su Facebook, o semplicemente un titolo e una breve anteprima con un link. Da lì il lettore può andare sul sito Web del punto vendita e leggere il resto del pezzo.

Da quando sarà disponibile?

La nuova funzionalità dovrebbe essere disponibile in autunno. Sembra essere parte degli sforzi di Facebook per affrontare le critiche ricevute riguardo le notizie.

Anche Google è intervenuto. I due giganti online hanno raccolto insieme circa il 60% di tutte le entrate pubblicitarie digitali negli Stati Uniti nel 2018 secondo il Journal.

Zuckerberg: Vogliamo aiutare i giornalisti

Chi segue da vicino Facebook potrebbe non essere sorpreso dal piano della società di lanciare tale funzione. All’inizio di quest’anno, ad esempio, il boss di Facebook Mark Zuckerberg ha accennato all’idea durante una chiacchierata con Mathias Döpfner della centrale editoriale tedesca Axel Springer.

Contrastare le fake news

Durante il discorso, Zuckerberg ha dichiarato di ritenere importante “aiutare le persone a ottenere notizie attendibili e trovare soluzioni che aiutino i giornalisti di tutto il mondo a svolgere il loro importante lavoro”. Ha aggiunto che vuole incorporare funzionalità nel sito di social network che contano agli utenti di accedere a “Notizie di alta qualità”.

Mentre “i drogati di notizie” possono ancora trovare molti contenuti di notizie su Facebook, una scheda collegata a marchi mediatici affermati e famosi offrirebbe uno sportello unico per la loro soluzione quotidiana.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here