Facebook censura le immagini di Gaza?

0
283
Facebook censura

“Per 40 anni ho fatto l’inviato di guerra cercando come tanti altri giornalisti di raccontare la violenza della guerra, in ogni parte del mondo. Le immagini forti infastidiscono, lo posso capire. Ma l’ipocrisia della censura credo che sia vera pornografia”. È quanto denuncia il giornalista Alberto Negri dopo aver postato un video nel suo profilo, in cui mostrava le vittime dei bombardamenti sulla Striscia di Gaza.

Facebook censura le immagini di Gaza? Alberto Negri non è il solo

L’articolo che tratta la morte di Said pubblicato dal blog Articolo21, dalla giornalista Antonella Napoli, direttrice di Focus on Africa, è stato ugualmente oscurato dalla piattaforma social media. “Posso capire la necessità di oscurare immagini forti di corpi massacrati dalle bombe che possano urtare la sensibilità delle persone, ma la foto di un padre disperato con il figlio ferito in braccio (minore, tra l’altro, con il viso pixellato) usata per il mio pezzo sugli scontri di ieri e i raid aerei su Gaza, non può essere considerata censurabile’.


Escalation mortale tra Hamas e Israele: situazione drammatica

Nuovi scontri a Gerusalemme: quasi 300 feriti


Commenti