F1, Gp India: Vettel campione del mondo

0
858

Giù il cappello di fronte a Sebastian Vettel. Il tedesco della Red Bull vince il Gran Premio d’India di Formula 1 e conquista il quarto titolo mondiale piloti consecutivo, raggiungendo nell’albo d’oro Alain Prost. Vettel, al settimo trionfo stagionale in 16 gare, il terzo consecutivo a New Delhi, si laurea campione del mondo con tre GP d’anticipo (mancano Abu Dhabi, Stati Uniti e Brasile). Il fenomeno della Red Bull, scattato dalla pole position, chiude davanti alla Mercedes di Nico Rosberg e alla Lotus di Romain Grosjean, giunti sul traguardo con circa 30 secondi di distacco dal tedesco. Gara difficile per le Ferrari: Felipe Massa è quarto mentre Fernando Alonso, partito ottavo e frenato da un incidente in avvio (contatto con Webber e rottura dell’ala anteriore), è soltanto 11esimo.

Vettel è partito bene dalla pole position, conservando la testa dall’attacco delle Mercedes di Hamilton e Rosberg. Poi il tedesco si è fermato subito al terzo giro per il primo dei due pit stop perdendo diverse posizioni, ma una volta ripreso il comando, non lo ha più mollato. Solo una sosta per la Lotus di un eroico Grosjean: il francese, scattato 17esimo, chiude con un favoloso terzo posto. Strategia che non ha funzionato per Raikkonen, costretto poi a fermarsi a due giri dal termine e ad accontentarsi della settima piazza.

A punti anche Hamilton, quinto, Perez, sesto, le due Force India, con Di Resta ottavo e Sutil nono, e Ricciardo decimo. Costretto al ritiro Mark Webber con l’altra Red Bull per un problema al cambio al 40esimo giro. In classifica piloti Vettel sale a 322 punti davanti ad Alonso, secondo con 207, e Raikkonen, terzo con 183. In classifica costruttori Red Bull pirma con 470 punti, davanti a Mercedes, seconda con 313, che ha operato il sorpasso sulla Ferrari, terza con 309. La Lotus è quarta con 285.