F1 GP d’Italia – A Monza un’acquazzone annega le due Ferrari

0
257
GP d'Italia

Non sono state qualificazioni facili, quelle di oggi per il GP d’Italia di F1 sul circuito di Monza. Le due Ferrari si sono qualificate in settimana (Raikkonen) e ottava posizione (Vettel) si dice a causa dell’acquazzone che ha scaricato tutta la sua forza proprio durante i giri di oggi, costringendo l’organizzazione a posticipare la partenza dei giri di qualifica di due ore. Davanti in pole Hamilton, che batte così il numero di pole di Schumacher.

Drenaggio della pista indecente per un circuito di F1 o scelta delle gomme sbagliata (in Q3 Vettel era uscito con gomme intermedie e la pioggia lo ha costretto a tornare ai box per il cambio) di fatto domani le due rosse di Maranello dovranno faticare non poco per recuperare.

Il meteo dice che ci sarà il sole, e dunque gli uomini della Ferrari potrebbero aver scelto un assetto da asciutto, senza cedere nulla al compromesso richiesto per tenere la macchina in pista in condizioni di bagnato. “Speriamo che domani ci sia un bel sole italiano”, sospira soddisfatto Lewis Hamilton. E le sue parole non riescono a non suonare come una minaccia.

“Non era la nostra giornata, nei dieci minuti precedenti sembravamo a posto ma poi è andata così”. Così Sebastian Vettel ai microfoni di Sky Sport dopo la sesta posizione. “Sicuramente siamo molto indietro, alla fine non avevamo la stessa aderenza rispetto agli altri, ma non conosco il motivo – ha proseguito il pilota tedesco – Vedremo cosa riusciremo a fare domani, credo che tutti abbiamo poco carico. Nessuno si aspettava così tanta pioggia oggi”. L’ex Red Bull resta però fiducioso in vista della gara. “So che abbiamo una macchina competitiva, non è l’ideale partire da questa posizione ma non possiamo cambiare il risultato di oggi – ha aggiunto -. Siamo tutti delusi ma domani avremo un’altra opportunità e tutto può accadere. Dovremo sgombrare la testa, avremo tanto slancio dagli spalti e sono fiducioso che potremo fare meglio”.

“E’ fantastico battere questo record in un circuito così storico e in un Paese così bello – esulta Lewis Hamilton -. Stasera festeggerò mangiando pasta”. Il pilota della Mercedes ha rivolto un pensiero anche al pubblico: “Italia ti amo e anche se siamo in terra Ferrari ho molto apprezzato il vostro supporto”.

La griglia di partenza del Gran Premio d’Italia:
1. Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes
2. Lance Stroll (Can) Williams-Mercedes
3. Esteban Ocon (Fra) Force India – Mercedes
4. Valtteri Bottas (Fin) Mercedes
5. Kimi Raikkonen (Fin) Ferrari
6. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari
7. Felipe Massa (Bra) Williams-Mercedes
8.  Stoffel Vandoorne (Bel) McLaren
9. Sergio Perez (Mex) Force India-Mercedes
10. Daniil Kvyat (Rus) Toro Rosso-Renault
11.

Kevin Magnussen (Dan) Haas – Ferrari
12. Marcus Ericsson (Sve) Sauber-Ferrari
13. Pascal Wehrlein (Ger) Sauber – Ferrari
14. Max Verstappen (Ola) Red Bull-TAG Heuer
15. Nico Hulkenberg (Ger)   Renault
16. Carlos Sainz Jr (Spa) Toro Ross -Renault
17. Daniel Ricciardo (Aus) Red Bull – TAG Heuer
18. Jolyon Palmer (Gbr) Renault
19. Fernando Alonso (Spa) McLaren
20. Romain Grosjean (Fra) Haas-Ferrari.

Risultato finale della corsa di F1 del GP D’Italia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here