Ex speaker dei Comuni Bercow lascia i Tory

Bercow attacca il premier Johnson e entra nel partito rivale dei Labour

0
304
Ex speaker dei Comuni Bercow

John Bercow, deputato Conservatore ed ex speaker della Camera dei Comuni, lascia i Tory per unirsi ai Laburisti. E lo fa con un durissimo attacco a Boris Johnson e al suo ormai ex partito, che definisce “reazionario, populista, nazionalista e xenofobo”. Bercow, parlando del premier, ha detto: “E’ bravo a fare campagna elettorale, ma è un pessimo governante”.

Perché l’ex speaker dei Comuni Bercow lascia i Tory?

John Bercow, deputato conservatore ed ex speaker della Camera dei Comuni famoso per il suo celebre richiamo all’ordine gridato: “Order!”, ha annunciato che ha deciso di lasciare i Tory, partito nel quale militava da quando aveva 17 anni, per unirsi ai Laburisti. Nel comunicare la sua decisone, Bercow ha lanciato un duro attacco contro il premier Boris Johnson.

In un’intervista esplosiva all’Observer, Bercow ha affermato di considerare il partito conservatore di oggi come “reazionario, populista, nazionalista e talvolta persino xenofobo”. L’ex speaker dei Comuni ha spiegato il perché ha deciso di iscriversi al partito Laburista. Ha detto che ne condivide i valori e lo considera l’unico capace di estromettere i Tory dal governo. Bercow ha dichiarato: “Io sono motivato dal loro sostegno all’eguaglianza, alla giustizia sociale e all’internazionalismo. Questo è il marchio del Labour. Sono giunto alla conclusione che questo governo dev’essere sostituito. La realtà è che il partito laburista è il solo poter ottenere quel risultato. Non ci sono altre opzioni credibili”.

Bercow lancia un duro attacco a Johnson

Bercow ha poi lanciato un duro attacco al premier Johnson: “È bravo a fare campagna elettorale, ma è un pessimo governante”. Poi ha proseguito: “Johnson dice di voler riequilibrare la società, ma non ha interesse per chi è meno privilegiato di lui. Ed è profondamente vergognoso il taglio deciso sugli aiuti internazionali ai paesi poveri. Non credo abbia una visione per una società più equa, desiderio di incrementare la mobilità sociale o di far star meglio chi è meno fortunato di lui. E credo che la gente sia sempre più stanca delle bugie, degli slogan vuoti, dei fallimenti nel mantenere le promesse”.

L’ex speaker dei Comuni critica l’attuale governo

Bercow ha riservato alcune delle sue critiche più feroci al modo in cui l’attuale governo tratta il parlamento, suggerendo che crede che nasconda costantemente la verità ai parlamentari. Ha detto: “Considero il trattamento del parlamento da parte del governo come una vergogna. Credo che la verità importi. Credo che il parlamento sia importante. E credo che dire la verità in e al parlamento sia importante. Ci sono prove crescenti, estese e incontrovertibili che il governo sta mancando di rispetto al parlamento, dicendo bugie al parlamento e aggirando il parlamento. Questo è sbagliato. Punto. Alcune persone potrebbero non pensare immediatamente che sia importante. Lo fa, ma è un problema a combustione lenta”.

Cosa pensa Bercow di Keir Starmer?

Alla domanda se crede che i laburisti sotto la guida di Keir Starmer saranno in grado di estromettere i conservatori, Bercow ha affermato: “Sono fiducioso perché ho osservato Keir Starmer da vicino dalla sedia dell’Oratore. Potrebbe non essere Bill Clinton o Barack Obama, ma è onesto, onorevole e intelligente ed è entrato in politica come servizio pubblico. Credo che Keir Starmer sia motivato da un desiderio sincero e struggente di migliorare la sorte della stragrande maggioranza delle persone di questo paese che non gode dei privilegi che gode”.


Leggi anche: Boris Johnson: ecco il video con tutte le bugie del premier