Alleanza di Tesla con un’altra azienda: Musk possibilista

Elon Musk ha affermato che se dovesse arrivare una proposta interessante non si opporrebbe alla fusione di Tesla con un'altra società.

0
273
Musk non chiude a eventuale alleanza di Tesla con un'altra azienda.

In futuro potrebbe arrivare un’alleanza di Tesla con un’altra azienda automobilistica. È quanto si evince dalle ultime dichiarazioni di Elon Musk. L’amministratore delegato del colosso statunitense ne ha parlato online durante un evento organizzato dalla società editoriale tedesca Axel Springer. Innanzitutto, l’imprenditore ha chiarito che non intende rendersi protagonista di nessuna scalata azionaria poco corretta nei confronti della concorrenza, anzi, intende operare in piena trasparenza e alla luce del sole.

A domanda diretta su un’eventuale fusione di Tesla, Elon Musk ha risposto che se qualcuno dovesse contattarlo per convincerlo della bontà di un progetto di cooperazione, prospettandogli delle motivazioni valire, allora: “Potremmo discuterne”. Questa voce sta circolando con sempre maggiore insistenza, anche e soprattutto perché la società californiana si sta imponendo sempre di più sul mercato finanziario.

Musk apre ad alleanza di Tesla con altra società
Elon Musk, co-fondatore di Tesla.

Ad oggi il marchio americano è riuscito a sfondare il tetto dei 530 miliardi di dollari di capitalizzazione a Wall Street. Un obiettivo di grande rilevanza che è stato raggiunto negli anni. Forte di questa solidità finanziaria, se volesse avviare un’alleanza di Tesla sul mercato, Musk non avrebbe troppi problemi nel lanciare un’offerta di acquisto verso qualsiasi altro brand. La strategia potrebbe basarsi su uno scambio di azioni. La crescita esponenziale del titolo della casa statunitense è stata costante dall’inizio del 2020, con un guadagno azionario che è arrivato a sfiorare la percentuale del 600%. Ecco perché Elon Musk si è imposto come secondo uomo più ricco al mondo alle spalle di Jeff Bezos di Amazon.

Perché ad un’altra società potrebbe interessare l’alleanza di Tesla

Un’alleanza di Tesla con un’altra società farebbe gola perché si potrebbe basare sullo sviluppo tecnologico delle auto elettriche avviato in questi ultimi tempi dalla casa americana. Inoltre non bisogna sottovalutare il lavoro di ricerca e perfezionameto della guida autonoma che, secondo molti addetti ai lavori, rappresenta il futuro dell’automotive.

Non a caso, Elon Musk sta accentuando le sue attenzioni sul Tesla Full Self Driving, puntando a renderlo disponibile per il maggior numero di clienti entro un paio di settimane. Fino ad oggi, infatti, il dispositivo tecnologico è stato rilasciato solo per coloro che si sono iscritti ad un determinato progetto per il miglioramento di questa tecnologia negli Stati Uniti. Sembra, inoltre, che questa funzionalità stia raccogliendo consensi tra i clienti che l’hanno già provata.

Tesla continua a sviluppare la guida autonoma.

Bisogna ricordare che l’ultimo aggiornamento del software prevede che il conducente sia comunque sempre attivo e presente alla guida. Infatti l’invenzione targata Tesla deve essere considerata come un supporto per il conducente e non come una sostituzione totale. Infatti è necessario che ci sia sempre qualcuno al volante, attento e vigile. Prossimamente potrebbero però arrivare ulteriori novità. Elon Musk vuole un Tesla Full Self Driving che sia capace di occuparsi in autonomia dei cambi di corsia anche quando non ci si trova in autostrada, e di imboccare le diramazioni giuste dietro suggerimento del navigatore satellitare. Dovrà poi essere in grado di evitare ostacoli e altre vetture, e di girare sia a sinistra che a destra.

Speed Assist: le auto Tesla avvisano quando c’è il limite di velocità

Il prezzo di mercato per adesso è di circa 8.600 euro, una somma di certo non abbordabile per tutti ma nemmeno inarrivabile. Tenendo conto del fatto che il colosso di Musk sta costantemente guadagnando importanti fette di mercato, potrebbe realmente arrivare una proposta di alleanza di Tesla con un altro marchio automobilistico per potenziare ancor di più la produzione e il lancio sul mercato di vetture elettriche con guida automatizzata.

Commenti