Eva: intervista per Sanremo Nuove Proposte

0
205

Stasera si esibirà sul palco di Sanremo nella categoria nuove proposte Eva, con il brano Cosa mi salverà.

Eva, uscita da XFactor nella sua decima edizione, dopo aver aperto i concerti di Max Gazzé e Carmen Consoli, riesce finalmente a giungere sul palco forse più importante d’Italia.

Gli interrogativi rispetto alla sua esibizione e a come la giuria la andrà a posizionare nella classifica provvisoria di stasera sono tanti. Anche ieri infatti, l’ordine con cui si sono presentati i risultati della classifica nuove proposte è stato molto discusso. MIrkoeilcane in ultima posizione infatti nessuno se lo sarebbe aspettato.

Ieri noi di Periodicodaily abbiamo avuto la possibilità di fare quattro chiacchiere con Eva.

Questo è quello che ci ha detto.

Raccontaci un po’ di te: come sei nata?

La musica è sempre stata molto presente nella mia vita, fin da quando ero piccolina. Sono cresciuta proprio in un ambiente “musicale”: mio papà è musicista e cantante e mi ha un po’ trasmesso questa passione. Da più giovane, da piccolina, ovviamente ho iniziato a fare le prime seratine nei locali, quella che è stata la mia gavetta, e il mio primo gruppo sono state le Quote Rosa, un gruppo tutto al femminile, poi ne ho avuti svariati. Adesso però sono qui al Festival di Sanremo, aiuto!

Perché aiuto? Forse la presenza di Claudio Baglioni, come direttore artistico, credi che andrà a influenzare la tua performance?

Non credo che la presenza di Claudio Baglioni influenzi la mia performance. Influenzerà la mia performance il Festival di Sanremo, e tutto il suo insieme; quindi a prescindere dal direttore artistico, che comunque ammiro tantissimo e sono contentissima che quest’anno ci sia lui, è proprio l’ansia di salire su quel palco. È il festival canoro più importante italiano; il peso si fa sentire. L’esibizione sarà oggi e aspettiamo con grande entusiasmo.

Oggi ti esibirai per la prima volta su quel palco, tu ti stai immaginando l’emozione che potrai vivere nella green room prima tra gli altri grandi big e quelli che porterai sul palco?

Ti dico solo che ieri sera ho guardato il Festival a metà, perché a metà Festival mi è venuta l’ansia. Quindi ho spento perché mi sono immedesimata e mi è preso un po’ di tachicardia. Ho deciso che non lo guardo, così l’ultimo ricordo che ho è quello delle prove: cerco di stare un po’ più tranquilla. Sicuramente sarò super emozionata. Quello fa un po’ parte del mio carattere sempre così poi ripeto, sapere di essere al Festival di Sanremo è un po’ grande come cosa.

Il brano con cui ti presenti Cosa ti Salverà è un brano molto classico che si lega ai canoni di Sanremo. Quale è il rapporto con le altre canzoni del disco che stai preparando?

Questo brano è un po’ più distante da quello che sarà il disco. Abbiamo pensato a un pezzo adatto alla situazione, quindi mi sono concentrata più che altro sul testo e meno sulle sonorità; poi per quanto riguarderà il mio album sarà un po’ più particolare, meno classico. Però per Sanremo mi fa piacere portare un brano che sta bene con il contesto. L’importante è quello che dico: il messaggio che ha all’interno mi rappresenta tantissimo, anche non l’ho scritto io ma lo ha scritto Antonio Di Martino, son felicissima di questa canzone.

Ultima domanda: all’interno di questa tua esperienza dal punto di vista di cantante, Sanremo, le Quote Rosa, se ti chiedessi di descriverti con due aggettivi, uno con un genere musicale e l’altro con un aggettivo sulla tua persona, cosa useresti?

Per la mia persona sicuramente determinata, sono molto determinata; e un genere musicale direi rock, ma non per quanto riguarda la sonorità di quello che sarà l’album, ma un po’ per il tipo che sono io, per l’approccio che ho con la musica e le mie passioni.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here