ITALIA- Quarta nella Ue per numero di farmacisti, decima per i dentisti, dodicesima per i fisioterapisti

I dati utilizzati dall’Eurostat, l’Ufficio Statistico dell’Unione Europea, si riferiscono al 2016.

Il numero di medici generici per 100.000 abitanti varia poco tra i diversi membri dell’Unione Europea: nella maggior parte dei 21 paesi, i medici generici spaziavano dai 60 ai 120.

Il decimo posto nella classifica dei medici generalisti è dell’Italia, con 89 medici per 100.000 abitanti. Il 2016 ha visto la diminuzione di 453 medici rispetto/o al 2015, tuttavia questo dato non ha minacciato il rapporto medici-abitanti, dato il calo demografico. I primi dati raccolti su pochi mesi del 2017 hanno manifestato un aumento di 927.

Nel 2016, oltre 360.000 dentisti, 450.000 farmacisti e 554 000 fisioterapisti hanno lavorato nell’Ue

DENTISTI

Dal 2011 al 2016, in Italia, si registra un aumento della disponibilità di dentisti del 5%. Una reazione opposta a ciò che è accaduto in Grecia, Danimarca e Finlandia. In generale la variazione all’interno degli Stati dell’UE è stata minima. Eccetto per la Bulgaria, con un aumneto di 21 dentisti per ogni 100.00 abitanti, per la Romania, con 20 dentisti in più e per il portogallo che riporta 19 professionisti in più.

InItalia se ne contano 48.559, pari a 80,1 ogni 100.000 abitanti.

Ad aver il maggior numero di dentisti per 100.000 abitanti sono: Grecia, Bulgaria e Cipro. La Grecia è al primo posto con 123 professionisti per 100.000 abitanti; a seguire la Bulgaria, che scende a 112 ed al terzo posto Cipro con 100 dentisti; a seguire il numero è pari o al di sotto di 100.

I Paesi dove vi è carenza? Con menoo di 50 dentisti su 100.000 abitanti, si classifica la Slovacchia, seguita da Malta e Polonia con 33,2. Stati interessanti per i futuri laureati!

FARMACISTI

Al pari con i dentisti, l’incremento dei farmacisti in Italia ammonta al 5% nel medesimo arco di tempo. Nel 2016 si registrano 70.074 farmacisti, pari a 116 professionisti ogni 100mila abitanti.

E se nella classifica dei dentisti Malta si collocava tra gli ultimi, in quella dei farmacisti è lei a detenere il più alto numero: 133. Accanto a lei: il Belgio con 123, la Spagna con 121, la Lituania con 114 e l’Irlanda con 112. Una crescita è visibile anche in Lettonia ed Ungheria.

La distribuzione sembra abbastanza equa: negli stati membri il n. di farmacisti per 100.000 abitanti varia tra 60 e 110, con le dovute eccezioni. La Danimarca ne riporta 51 e all’ultimo posto i Paesi Bassi, con solo 21 farmacisti, in attesa forse dei molti laureati in cerca di lavoro.

Questi ultimi sono ricercati anche nei paesi che hanno subito un calo: Lussemburgo, Finlandia, Svezia e Francia.

FISIOTERAPISTI

Nonostante un incremento del 12% dal 2011, nel 2016 l’Italia non detiene ancora il primo posto per il numero di fisioterapisti, il quale difatti è occupato dalla Germania, che vanta la presenza di 225 esperti della professione per 100.000 abitanti, in confronto al valore già alto del 2011 (188); un dato che sconvolge se paragonato con i solo 7 per 100mila persone in Russia.

Caso simile per il Lussemburgo che, sebbene fosse già al quarto posto nel 2011, ha registrato un’ulteriore crescita del numero di fisioterapisti: 32 in più.

Un aumento generalizzato di queste figure professionali si è opposto ad un solo dato negativo: in Finlandia il numero è sceso a 37.

In Italia (sempre nel 2016)si registrano 61.033 fisioterapisti,100,7 ogni 100.000abitanti, con un aumento tra il 2011 e il 2016 di circa 13 fisioterapisti ogni100.000 abitanti.









Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here