Una prova di straordinaria determinazione nei primi minuti, poi di maturità, quando si è trattato di tenere il controllo del match. La Juve ha superato il Lione cambiando volto a gara in corso: «Abbiamo abbassato un po’ il ritmo dopo il vantaggio e non siamo stati attenti sul calcio d’angolo da cui è nato il loro gol – spiega Kwadwo Asamoah – In quel momento è cambiata un po’ la partita, ma siamo stati bravi a tenere il possesso palla e a gestire il gioco, anche perché, viste le tante partite che stiamo giocando non possiamo andare sempre al massimo».
La semifinale di Europa League è un altro prezioso tassello nella splendida stagione bianconera:
«Per noi era molto importante andare avanti e non è stato facile – conclude il ghanese – Il Lione ha giocato molto bene, ma siamo riusciti a fare ciò che avevamo preparato».

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here