Europa League: grande prestazione della Dea, l’Everton non decolla e pareggia con l’Apollon

0
509

Ottima la giornata di Europa League delle squadre italiane. Tutte e tre ottenendo risultati positivi. Il Milan vince ma soffre molto sul finale contro il Rijeka, la Lazio vince in casa contro lo Zulte Waregem, mentre l’Atalanta con ottima prestazione pareggia in trasferta contro il favorito Lione. Ottenendo un clamoroso e importante punto.

https://www.youtube.com/watch?v=5Ag7DrnjJ5Y

LIONE-ATALANTA 1-1

I bergamaschi non partono forte ad inizio serata. Troppo chiusi in difesa e eccessivo spazio concesso ai francesi. È la prima volta che la squadra di Gasperini in un match non impone dall’inizio il suo gioco.

Il Lione fa paura con il maggior possesso palla, ma l’occasione da gol più golosa de primo tempo capita all’Atalanta com Hateboer che al centro dell’area di rigore manca incredibilmente la porta con un colpo di testa.

Da allora il pressing francese ricomincia, con De Roon e Cristante che prendono due gialli per interventi rischiosi.
La muraglia atalantina dura fino al 45° quando Traorè mette in porta la sfera dell’1-0, prima però colpendo Berisha che compie un vero e proprio miracolo e poi sulla ribattuta è proprio lui il più veloce.

Al ritorno dagli spogliatoi Gasperini decide di lasciare in panchina Cristante per l’innesto di Castagne, alzando così il baricentro.
Al 12° arriva il pareggio dell’Atalanta, con il Papu Gomez, che si fa conoscere anche in Francia con una splendida punizione alla quale Lopes non può nulla.

Nei minuti successivi i bergamaschi soffrono, ma riuscendo a resistere fino a fine partita. Riuscendo a conquistare un punto importantissimo in vista della classifica del girone.

EVERTON-APOLLON LIMASSOL 2-2

Dura la vita dell’Everton in Europa League. Va anche sotto ad inizio match con la rete di Sardinero, un po a sorpresa. Ma poi ci pensa Rooney a risistemare le carte in tavola, riuscendo a rimontare a porta vuota dopo un retro passaggio suicidio da parte della difesa avversaria.

I Toffies aumentano la pressione e costringono il portiere avversario a dei numerosi salvataggi. La rimonta finale si compie al 66° grazie a Vlasic che è bravo a sfruttare la verticalizzazione di Sidgursson.

Poi a pochi minuti dalla fine l’Apollon decide di risorgere e riprendere la partita con Yuste, che si fa perdonare per il brutto errore del primo tempo, di testa.

MACCABI TEL AVIV-VILLAREAL 0-0

Nel girone A il Villareal shiera una squadra molto offensiva, con il duo d’attacco Bacca-Bakambu, ma i vari tentativi spagnoli non vanno a buon termine. Anzi. Sembra tutto inutile.
Infatti la partita finisce sul punteggio di 0-0.

AEK ATENE-AUSTRIA VIENNA 2-2

Le squadre nel girone del Milan pareggiano in questa seconda giornata di Europa League, con un risultato di 2-2.

Protagonista di questo match è sicuramente Livaja che prima sblocca la partita e poi la riprende nei minuti finali.

L’ex Atalanta porta in vantaggio i suoi al 28° dopo una serie di rimpalli in area di rigore.
Gli austriaci non rinunciano alla partita e afferrano il pareggio con Monchein al 43° che sfrutta un perfetto cross di Pires. 

Gli ospiti riescono addirittura a trovare il vantaggio con Tajudri-Shadri. Ma poi sul finale di pensa ancora Livaja a sistemare le cose e far ottenere un punto ad entrambe le formazioni.

SPORTING BRAGA-INSTAMBUL 2-1

Lo Sporting in Europa va davvero forte e ottiene i tre punti, un po a fatica, in questa partita.

La gioia dei portoghesi si manifesta al gol di Hassan al 26°, ma l’euforia dura veramente poco perchè gli ospiti cercano e trovano la via del pareggio con Emre Belozogl. Ma alla fine i tre punti per lo Sporting arrivano lo stesso con il gol allo scadere del secondo tempo di Fransergio.

Commenti