Sta per aprire i battenti in quel di Nocera Inferiore la personale di pittura del Maestro Eugenio Siniscalchi.

Con inizio alle ore 19,30 di venerdì 15 dicembre presso Ranucci, nel quartiere San Matteo, cuore pulsante di Nocera Inferiore (Via Papa Giovanni XXIII) si inaugura la personale di pittura del Maestro Eugenio Siniscalchi.

Eugenio Siniscalchi nasce a Milano il 14 agosto 1963. La sua formazione artistico – culturale nasce nel campo delle arti e della conservazione. Dopo la maturità artistica conseguita nel 1982 presso il Liceo Artistico Andrea Sabatini di Salerno, si reca a Firenze, ottenendo nel 1986 il Diploma in pittura  presso l’Accademia delle Belle Arti della città. Alla formazione segue l’impegno professionale e artistico tra mostre, personali e concorsi. Vince alcuni concorsi pubblici nazionale con due dipinti per la casa Circondariale di Lecce, uno per la Capitaneria di Porto di Sciacca e le due pale d’altare nella Chiesa di S. Paolo nel Rione Petrosino di Salerno. Dal 1993 si avvicina al restauro, senza trascurare la formazione teorica partecipando così a  corsi universitari e non, relativi alle tematiche delle arti figurative, del restauro e della didattica.

Molto significativa la produzione di acquarelli che raffigurano i paesaggi della Costiera Amalfitana. Sulla scelta di rappresentazione dei paesaggi costieri amalfitani, lo stesso Siniscalchi scrive in occasione della mostra “Costa d’Amalfi” (2008):

“[…] Riproporre in termini realistici le vedute della Costiera Amalfitana, non deve suonare come una acritica riproposizione di luoghi noti in tutto il mondo, se alla base del processo “esecutivo” c’è il deliberato intento di riproporre la pittura come momento di confronto con il reale. […] Le rappresentazioni della “costa” hanno voluto cogliere quegli angoli e quelle vedute che raffigurano al meglio il valore dei luoghi, pur restituendo la lettura critico-emotiva dell’artista, così come puntualmente accaduto nelle rappresentazioni legate al passato”.

Attualmente il maestro Siniscalchi, che vive e lavora a Salerno, è anche docente di discipline pittoriche presso la scuola pubblica. Partecipa a numerose collettive organizzate da Associazioni ed Enti Pubblici e si distingue anche per l’impegno sociale e di sensibilizzazione attraverso l’arte. Infatti in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne del 2016 ha realizzato una panchina rossa installata presso il giardinetto di Via Torrione, simbolo della volontà collettiva di porre un freno alla dilagante violenza al femminile.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here