Eterogeneità: La sfida multiculturale delle Associazioni

0
232
Rispetto e diversità

Eterogeneità, una parola che lega due mondi essenziali: libertà e rispetto. L’eterogeneità è una parte fondamentale per lo sviluppo umano, contestuale sociale. Il nostro è un ambiente caratterizzato dal multiculturalismo, negli ultimi anni moltiplicati. Numerosi i cambiamenti anche sul posto di lavoro.

Eterogeneità colonna portante della fusione tra diversità e rispetto. Oggi il mondo si fonda su una base solida quanto ampia, l’eterogeneità multiculturale. Nelle nostre città, impossibile non notare le diversità che conquistano l’ambiente. Diversità di profumi, colori, insegne dei negozi, lingue, conflitti, differenze nelle paure. Il cambiamento è una forma di progresso che purtroppo dietro di sé si trascina anche molto altro. Le ripercussioni si appropriano anche del mondo del lavoro. Professori e maestri, classi colorate e differenziate, attività commerciali che devono venire incontro ai bisogni di una clientela sempre più eterogenea dal punto di vista culturale. Imprese con quote crescenti, lavoratori con diverse provenienze, con la diversità di background.

Ognuno di noi conosce quanto sia importante entrare in contatto con chi è diverso da noi, ci dà occasione di ampliare i nostri orizzonti. Ci permette di aprire la mente e di vedere il mondo da un punto di vista nuovo. Questo non vale solamente nella vita sociale ma anche in quella lavorativa. È risaputo che la diversità all’interno di un gruppo di lavoro può essere un punto di forza importante per un’azienda. 
Quando si effettua la selezione del personale è fondamentale dare importanza a questo aspetto.


21 Maggio 2020:giornata mondiale della diversità culturale


Cosa ha portato l’eterogeneità nel mondo del lavoro?

Il tema dell’eterogeneità culturale e di tutte le conseguenze che riflette sulla nostra vita, diventa sempre più cruciale. Soprattutto per tutti coloro che agiscono e riflettono sui nuovi assetti delle grandi organizzazioni. Un tema particolarmente sentito nell’ambito delle organizzazioni multinazionali. Gli studi a riguardo di questa tematica sono pochi, ma con qualche risultato. Le indagini eseguiti sugli effetti di un elevato grado di diversità culturale all’interno delle imprese mostrano una correlazione nulla con la performance dell’impresa stessa: né benefici, né particolari costi legati alla presenza di culture differenti.

Includiamo di più la diversità

Un argomento importante quanto difficoltoso sotto alcuni aspetti. Non sono poche le difficoltà da superare. Abbiamo potuto notare che la diversità culturale può rappresentare un vero e proprio impedimento all’introduzione di innovazioni o all’implementazione di nuove tecnologie. Può avere un impatto maggiormente negativo sul livello di coesione interna dei lavoratori, determinando incomprensione e frustrazione tra i manager. Bloccare la comunicazione tra le persone e divisioni appartenenti ad aree geografiche e culturali differenti. Quale è la soluzione a tali ‘incomprensioni’? L’inclusione è fondamentale, quanto la comprensione della materia guasta. Non è facile affrontare una condizione maggiormente inclusiva, rispetto l’attuale. Cambiare la propria opinione è necessario.


Giornata Internazionale dei Musei 2020: diversità e inclusione


Ognuno di noi, conosce se stesso?

Noi invece, conosciamo realmente la nostra identità? Naturalmente le possibilità di risposta sono numerose, ma quante profondamente elaborate. La percezione di se stesso si lega a diverse tematiche della nostra vita e nascita. Sappiamo che, in un test simile la maggior parte dei ragazzi americani utilizza un criterio individuale nella rappresentazione di se stesso. Mentre gruppi di lavoratori di Nairobi e di Masai optano per un metodo relazionale. Le caratteristiche che differenziano le persone WEIRD sono altre: persone individualiste sotto svariati aspetti, molto meno conformisti e meno disposti all’obbedienza. Maggiormente disposti a fidarci degli estranei, ad avere a che fare pacificamente con membri di gruppi con i quali non ci identifichiamo e più restii a barare per avvantaggiare il nostro gruppo.

La diversità culturale è “bella” quando… | Bice Della Piana | TEDxSalerno

Commenti