Estate in Basilicata: una meta perfetta per la calda stagione

La regione Basilicata per un’estate da favola

0
375
Estate in Basilicata

Estate in Basilicata significa estate da favola. La calda stagione è dietro l’angolo e tutti abbiamo una voglia irrefrenabile di staccare dal mood della preoccupazione e delle ansie ma senza lasciare la presa delle precauzioni contro il covid. Ecco pronta una lista di cose da fare e vedere in Basilicata.

Estate in Basilicata: cosa fare e vedere in questa bellissima regione?

Estate fa subito mare e quindi noi iniziamo con le descrizioni della bellissima Maratea. Si tratta dell’unico affaccio sul mare sul lato tirrenico della Lucania e crocevia per tre regioni: Basilicata, Calabria e Campania. Tra le spiagge più affascinanti e caratteristiche di questa cittadina ci sono la spiaggia nera con la sua inconfondibile sabbia dal colore della pece, la spiaggia “Del Fico” e spiaggia “D’a Gnola”. Questo centro turistico è anche molto conosciuto per il suo porto turistico e per i localini che lo circondano, ma soprattutto per la statua del Cristo Redentore posta nella parte più alta della città.

Castelmezzano

La rivista USA Budget Travel nel 2007 inserì il nome di Castelmezzano nella lista dei posti più belli del mondo. Il paesino deve il suo nome a Castrum Medianum, il castello normanno che si trova nel suo territorio. Rispetto a Castelmezzano parliamo di un borgo di 759 abitanti, che si trova nel cuore del parco delle cosiddette Dolomiti lucane. Rocce, boschi e un agglomerato di case arroccate sul monte rendono questo posto perfetto per chi ama la scoperta. Castelmezzano vanta notorietà anche per il  “volo dell’angelo” sulle Dolomiti Lucane. Parliamo difatti di un cavo sospeso sulle rocce che fa planare i turisti fino a valle, offrendo una vista mozzafiato.

Estate in Basilicata: viaggio a Craco

Sono tantissimi i cosiddetti borghi-fantasma in Italia. Paesini ormai abbandonati e disabitati diventati ambite mete turistiche per centinaia di visitatori. Craco appartiene al gruppo di questi “borghi–spettro”. Il borgo fantasma però ha affascinato e affascina non solo i visitatori ma anche diversi registi perché è stato spesso sfondo di rinomati set. Qui infatti sono state girate alcune scene di “Cristo si è fermato ad Eboli”, “La Passione di Cristo” di Mel Gibson e “Basilicata Coast to Coast”.


La costa della Basilicata: al mare ma non solo


Commenti