Essere genitori: il “lavoro” più difficile che esista

0
327

Medico, ingegnere, avvocato e chi più ne ha più ne metta, sono tutte professioni che comportano grande impegno e studio. Ma c’è un “lavoro” che supera tutti perchè richiede a chi “lo pratica” tanta dedizione, pazienza e soprattutto amore. Avere dei bambini e crescerli è un dono bellissimo certo, ma essere genitori non è assolutamente semplice e scontato.


La sindrome di Polle e la genitorialità pericolosaù


Essere genitori, perchè è difficile?

Credo che a questa domanda si possa rispondere in molti modi. Allo stesso tempo penso che nessuno di questi modi sarebbe corretto. Secondo me ogni persona ha la propria storia, il proprio percorso e “semplificare” la risposta alla domanda “perchè è difficile essere genitori” non è del tutto corretto. Io non sono madre e quindi non posso immedesimarmi completamente nel ruolo di genitore. Posso, al momento, osservare ciò che vedo e ciò che vedo è che diventare genitore e poi esserlo (perchè è diverso) al giorno d’oggi è sempre più difficile. Negli anni 90′, quando sono cresciuta, c’erano molti meno “sfizi” che le persone potevano permettersi e questo ha agevolato i genitori a crescerci “senza distrazioni”.

Non dico che i genitori moderni siano distratti però la società impone alcune costrizioni che secondo me vanno ad incidere su come un bambino viene cresciuto. Ad esempio i telefoni cellulari sono sempre più diffusi tra i bambini delle elementari. Quindi è colpa del genitore che gliel’ha comprato o forse della società che gli ha imposto l’acquisto perchè sennò il bambino veniva “escluso” dai compagni? Il genitore per amore tende sempre ad accontentare il proprio figlio e quindi non è da fargliene una colpa se poi certe scelte si rivelano errate. Io credo che la vita sia bella proprio per questo perchè ti concede infinite occasioni per imparare qualcosa di nuovo, in qualsiasi campo. Quindi essere genitori è difficile certo ma alla fine l’importante è provarci e dare il massimo, no?