Esplosione a Nashville: per la polizia è atto intenzionale

Una forte esplosione è avvenuta la mattina di Natale nel centro di Nashville, Tennessee

0
705
Esplosione a Nashville

Si è verificata nella mattina di Natale un’esplosione a Nashville, Tennessee. A saltare in aria è stato un veicolo parcheggiato di fronte al palazzo della compagnia telefonica AT&T. Secondo la polizia, si tratterebbe di un atto intenzionale.

Esplosione a Nashville: cos’è successo?

Nashville, in Tennessee, si è svegliata nella paura la mattina di Natale. Si e infatti verificata un’esplosione nel centro della città. A saltare in aria è stato un veicolo che era parcheggiato di fronte alla compagnia telefonica AT&T. l’accaduto ha avuto luogo intorno alle 6 del mattino (ore locali). La polizia è arrivata sul posto dopo l’allerta per un veicolo sospetto fuori dall’edificio. I poliziotti hanno chiamato gli artificieri, ma la vettura è esplosa prima del loro arrivo. Nell’incidente sono rimaste ferite tre persone e vi sono diversi edifici danneggiati. Per ora non si registrano vittime.

Polizia: un atto intenzionale

Il portavoce della polizia di Metro Nashville, Don Aaron, ha tenuto una breve conferenza stampa. Qui ha affermato che i funzionari ritengono che l’esplosine sia stata un atto intenzionale. Ha anche riferito che l’incidente è sotto inchiesta da parte di più agenzie, sia locali che federali. Tra queste vi sono FBI ed ATF. Aaron ha poi detto: “La polizia e il Tennessee Highway Patrol stanno chiudendo l’area per poter procedere con le indagini. L’accesso dell’autostrada attraverso l’area circostante sarà limitato”.

Le dichiarazioni del sindaco

Il sindaco di Nashville, John Cooper, si è recato sul posto. In una conferenza stampa ha dichiarato: “Se l’esplosione non fosse avvenuta la mattina di Natale, con poche persone in strada, avrebbe causato molte vittime. Sono sicuro che le varie agenzie di sicurezza stanno indagando sulla causa dell’esplosione e presto verranno pubblicate ulteriori informazioni”.

Esplosione a Nashville: le parole di un testimone

Un testimone, Buck McCoy, ha raccontato all’Associated Press: “Sembrava una bomba, è stata così forte. C’erano quattro auto in fiamme, e anche gli alberi erano a pezzi. La mia casa è stata danneggiata: ogni singola finestra è distrutta”. Alla CNN ha invece riferito: “Ho visto persone che uscivano dai loro appartamenti. Vi erano vetri rotti ovunque. I vigili del fuoco ci hanno detto di allontanarci il più possibile dalla zona. Sulla Seconda Avenue non è rimasto più niente”.


Leggi anche: Terremoto Filippine – Violentissima scossa di Ml 6.3 a Sud di…