Alcuni mi hanno chiesto di fare un articolo sull’incendio di Notre Dame e io ho voluto prendermi un po’ di tempo per riflettere e documentarmi.

Un video a caldo, scusate il gioco di parole, non avrebbe avuto quegli spunti di riflessione di cui ha bisogno un evento come questo. Il primo pensiero che mi è venuto, come a tanti è stato:

Come può essere accaduto?

Voglio dire, come puo’ un incendio avere colpito una cosa che ha attraversato la Rivoluzione Francese, le guerre napoleoniche, la Prima e Seconda Guerra mondiale e Dio sa cos’altro?

In un edificio del genere, normalmente, all’apparire del fumo di una sigaretta, scattano subito allarmi, estintori a pioggia, si attivano servizi antincendio e…. via, qualcosa non quadra, è difficile credere ad un incidente.

Tutto poi ha una cappa di drammaticità ancora maggiore, dovuta al momento particolare che sta vivendo la Francia, al fatto che e’ l’inizio della settimana Santa… Inoltre sembra che si siano verificati almeno altri 10 incidenti come questo in Francia nell’ultimo periodo. Quindici aprile, vediamo, è anche la data dell’affondamento del Titanic, della bomba alla maratona di Boston e dell’uccisione di Abramo Lincoln.

E come non pensare alle torri gemelle, guardando le due torri della facciata col fuoco alle spalle? E inoltre, passeranno ancora decenni prima che qualcuno dica che si è trattato di un inside job senza paura di essere ridicolizzato?

Un altro pensiero mi assilla: “A chi mai affideranno la ricostruzione?” Voglio dire, chi mai può avere le capacità e le conoscenze per quest’opera? Non sto parlando di conoscenze architettoniche ed artistiche, cattedrali come Notre Dame contengono un patrimonio di conoscenze avanzatissime per l’epoca in cui furono costruite, senza parlare di esoterismo, scienze umanistiche e quant’altro.

Furono definite “Libri di pietra”, a chi voglia capire a cosa mi riferisco dico, suggerisco di leggere il libro del Fulcanelli: “Il mistero delle cattedrali” o guardare qualche video di Michele Proclamato. In quella cattedrale, come in tutte le cattedrali gotiche, c’è un sapere occulto inciso nella pietra.

Si, chi incideva nella pietra voleva che le cose ci rimanessero per l’eternità, e’ ben diverso che scrivere su pergamena o carta!

Michele Proclamato ha studiato i codici dei cosiddetti maestri muratori partendo dal rosone della basilica di Collemaggio, all’Aquila, semplicemente lì dentro c’è la precessione degli equinozi e la descrizione di quello che è un ciclo astronomico di circa 26 mila anni.

Essenzialmente sembra che ci siano due grossi moventi per quello che è accaduto: il primo è economico. Sembra che Notre Dame stesse cadendo a pezzi e tre anni fa il vescovo lanciò un appello per una raccolta fondi che rimase praticamente inascoltato. Ora, con l’incendio, sono arrivati subito degli assegni con cifre esorbitanti.

L’altro è di tipo esoterico, diciamo pure complottistico. In questo articolo proverò ad esplorarne alcuni aspetti.

Questa cattedrale si trova nel centro di Parigi, il punto zero. Da qui si dipartono tutte le strade. Parigi rappresenta un punto energetico molto importante a livello mondiale nella rete di Hatmann.

Questo discorso servirà non a spiegare esattamente perchè è avvenuto l’incendio, ma per chiarire l’importanza che hanno le cattedrali a livello mondiale, la loro ragione di essere e il motivo per cui vengono costruite nelle grandi città, poi riuscirete a fare tuttii tipi di congetture sulle ragioni dell’incendio.

Le cattedrali piu longeve, fra cui Notre Dame, non furono costruite per un fine religioso, questo è il primo punto da tenere in mente.

Questi posti maestosi sono degli attrattori di energie ubicati nei principali nodi terrestri, vortici, punti di attrazione magnetica e per questa ragione sono situate strategicamente nelle grandi città.

Sono piene di sculture come gargoyle, rettili e demoni e questo perché hanno un’ origine mistica e ritualistica che continua ad essere un mistero ma, in ogni caso, non hanno nulla a vedere con Gesù di Nazaret e le Sacre Scritture, salvo pochi particolari.

Sappiamo che la parola “Cattedrale” viene dal latino “cathedra”, che significa trono, ma chi si siede su questi troni? E perché hanno portali enormi, scalinate gigantesche e passaggi larghissimi? Se siete stati in uno di questi posti, è incredibile, avrete avuto una sensazione di benessere, avrete avvertito la concentrazione di molta energia e non importano i colori o le forme delle immagini, perchè alla fine sono dei punti di attrazione energetica.

Immaginate di avere in casa un magnete, attirerà degli oggetti metallici indipendentemente dalla forma, non importa se sarà a forma di croce o di una parola del Corano.

Secondo le cronologie ufficiali, le cattedrali gotiche furono costruite nel medioevo, ma portano sempre un dato comune, furono costruite in una città importante. Quindi, se consideriamo la parola ebraica “città” e ne analizziamo il significato, troveremo qualcosa di sorprendente:

Caino fu il primo a ricevere l’incarico di fondare una città, secondo la Genesi. Città, però significa letteralmente “luogo vigilato da un vigilante”. I “Vigilanti” sono gli angeli caduti della Genesi 6 e del libro di Enoch, quelli che si ribellarono e presero forma corporea sulla terra e si mescolarono con le donne. Un vigilante è un’ alta potestà del cielo, a un livello divino, e città significa questo: “posto vigilato da un vigilante.

Quindi, se le cattedrali significano “trono” e queste cattedrali si trovano sempre in grandi città, dove città significa luogo sorvegliato da un vigilante, vuol dire che queste faraoniche strutture erano considerate abitazione e residenza per qualche Nefilim erede al trono.

Questa è la ragione per cui sono piene di gargoyle, rettili e demoni.

Secondo il libro Haggaddh, di tradizione ebraica, gli angeli caduti e i Cananei, ossia il seme del Serpente, fecero un patto per governare la terra insieme, giacchè entrambi avevano gli stessi interessi da epoca ancestrale fino ad oggi.

In definitiva, le cattedrali sono ubicate sempre su nodi importanti energeticamente su tutta la terra, in lungo e largo.

Sono come caserme posizionate perfettamente per estendere un dominio. La loro architettura marca la differenza fra le città e rappresenta il trono da cui governa il delegato in carica. Questa è la ragione di queste costruzioni monumentali, soprattutto in Europa, dove si trovano le più longeve.

C’è anche una connessione con l’energia eterica, giacché il loro progetto prevede di attirare questa energia, il cosiddetto “etere”.

Quello che succede è che attualmente governa Roma e loro si sono impossessati di queste strutture energetiche.

E’ per questo che contengono delle decorazioni che simulano la cristianità, ma in realtà sono siti di rituali e attrattori energetici. Sono, essenzialmente, i pilastri della terra, non sono né buone né cattive, sono dei punti energetici e contenitori di un’alta conoscenza portata dai Vigilanti, gli angeli caduti, e data in ereditè ai loro figli, i Nephilim, per questo sono luoghi con porte giganti e passaggi enormi.

Sono il trono dove si trova il governo attuale assegnato da parte dei signori dell’oscurità.

Attualmente è in corso una guerra spirituale che non possiamo capire.

Sta accadendo e i pezzi di questo puzzle si stanno muovendo.

Spero che con queste informazioni sull’origine delle cattedrali e sulla loro ragione d’essere, si possano capire megli le cose.

Un abbraccio a tutti e arrivederci al prossimo articolo.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here