Esistono 2 tipi principali di cannella: quando e come usarli

0
205
cannella

Cosa hanno in comune i chicchi di caffè, il pane tostato al burro di arachidi e le patate dolci arrostite? Tutti e tre hanno un sapore ancora migliore con una spolverata di cannella in cima. Ma prima di usarla presta attenzione alla varietà che stai utilizzando. Sì, c’è più di un tipo di cannella. Secondo Kanchan Koya, Ph.D. esperto di alimenti funzionali e spezie, la varietà che sei abituato ad acquistare al supermercato si chiama cannella Cassia e la versione meno conosciuta si chiama Ceylon, detta anche “vera”.

Qual è la differenza tra i due tipi di cannella?

La qualità Cassia tende ad avere un sapore più concentrato e intenso, che ricorda le festività natalizie, mentre la cannella di Ceylon è più leggera, più brillante e più simile agli agrumi rispetto alla Cassia. Se una confezione non è specificamente etichettata come “cannella di Ceylon”, è lecito ritenere che tu stia acquistando la qualità Cassia. Mentre entrambi i tipi contengono potenti antiossidanti e hanno dimostrato di gestire livelli di zucchero nel sangue sani, la Cassia contiene un composto naturale chiamato cumarina, che può essere dannoso per il fegato a dosi elevate. La vera cannella ha solo tracce di cumarina ed è, quindi, una scelta migliore per l’uso quotidiano.


Caffè: le aggiunte migliori e peggiori per la tua salute


Quando e come utilizzarli


Poiché la cannella di Ceylon è più sicura in dosi maggiori il consiglio è di usarla in quantità maggiori più regolarmente. Ciò include gli usi quotidiani, come aggiungerlo al frullato, alla farina d’avena o ai chicchi di caffè. È anche una scelta migliore per i progetti di cottura che richiedono una quantità maggiore di spezie, come i pancake vegani con mele calde alla cannella o i biscotti per la colazione. Se ti manca il sapore aromatico e speziato, va bene mescolare i due di tanto in tanto, cerca solo di assicurarti che la porzione di Ceylon superi la porzione di Cassia. Secondo Koya, non è la cannella stessa a essere dannosa: è il dosaggio. Quindi cerca di essere consapevole di quanto stai consumando e con che frequenza.

Commenti