Esenzione per chi usa carburante sostenibile? Se ne discute

0
276

Entro il 2030 scatterà il divieto per le auto a diesel e a benzina. Una petizione online però vorrebbe che ci fosse un’esenzione per chi già utilizza carburante sostenibile.

Potrà esserci un’esenzione per chi è già sostenibile?

La petizione online è stata lanciata il mese scorso da Gary Smith. Secondo gli attivisti, chi usufruisce già di carburanti sostenibili dovrebbe avere un’esenzione dal divieto, in quanto “aiutano a ridurre l’inquinamento”. I combustibili sostenibili, inoltre, utilizzano “pompe e infrastrutture già esistenti”.


Il lato oscuro della transizione elettrica: l’estrazione del litio


Diversi vantaggi

Il fondatore del sondaggio ha affermato che i combustibili sostenibili potrebbero causare meno danni, se messi a confronto con l’installazione di caricabatterie per le auto elettriche. “Questi veicoli dovrebbero essere esentati dal divieto per contribuire a ridurre più rapidamente l’inquinamento e le emissioni complessive. Potrebbero inoltre utilizzare le infrastrutture già esistenti per benzina e diesel: e non ultimo, il passaggio a questi veicoli per molti potrebbe essere più realistico e conveniente” ha spiegato Gary Smith.

La petizione

Il tempo di durata della petizione dovrebbe essere di sei mesi, e concludersi il prossimo 21 dicembre. Le firme necessarie per ottenere una risposta dal Governo sono 10.000: se venissero raggiunte, la modifica potrebbe essere ridiscussa alla Camera dei Comuni. Ma finora ne sono state raccolte solo poco più di 400.

Sostenitori eccellenti

Questo tipo di carburanti sono realizzati con materiali rinnovabili, quali mais o canna da zucchero. Anche i reali d’Inghilterra possiedono veicoli alimentati in questo modo: un esempio è la Aston Martin DB6 MkII del 1970 del principe Carlo, riconvertita per funzionare a vino. Si tratta, fra le altre cose, della stessa auto usata da William e Kate nel giorno del loro matrimonio.

La soluzione per i veicoli d’epoca?

Secondo Malcolm McKay, portavoce della History Classic and Vehicle Association, gli e-fuel sarebbero la soluzione ideale per chi possiede un’auto storica ed è preoccupato per l’imminente elettrificazione. “Gli e-fuel, con la generazione verde, sono potenzialmente a zero emissioni di carbonio e sono la risposta più praticabile per aerei, navi e camion a lungo raggio” ha spiegato. “Offrono una soluzione realizzabile per i Paesi più poveri con flotte di veicoli più vecchi e infrastrutture elettriche inadeguate. Inoltre, sarebbero un’ancora di salvezza per i veicoli storici”.