Erdogan a Stoltenberg: la NATO ascolti le nostre preoccupazioni

0
203
Erdogan a Stoltenberg

Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, parlando con il Segretario della NATO Stoltenberg, ha affermato che Svezia e Finlandia devono affrontare le preoccupazioni di Ankara prima che possa sostenere la loro candidatura per l’adesione all’Alleanza. Erdogan accusa Svezia e Finlandia di fornire aiuto a gruppi che Ankara considera “terroristi”.

Cosa ha detto Erdogan a Stoltenberg?

Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha parlato con il Segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, sulla possibile adesione di Finlandia e Svezia all’Allenza. Erdogan ha detto a Stoltenberg che Ankara non guarderà “positivamente” alle offerte di Svezia e Finlandia a meno che le sue preoccupazioni non vengano affrontate. “A meno che Svezia e Finlandia non dimostreranno chiaramente che saranno solidali con la Turchia su questioni fondamentali, in particolare nella lotta al terrorismo, non ci avvicineremo positivamente all’adesione di questi paesi alla NATO”, ha detto Erdogan.  Su Twitter, Stoltenberg ha confermato di aver parlato con il presidente turco. “Siamo d’accordo sul fatto che le preoccupazioni per la sicurezza di tutti gli alleati devono essere prese in considerazione. Siamo anche d’accordo che i colloqui devono continuare per trovare una soluzione”, ha affermato il capo della NATO.

Erdogan parla con i leader di Svezia e Finlandia

Erdogan ha anche riferito di aver avuto un colloquio telefonico con i leader dei due paesi scandinavi, il presidente finlandese Sauli Niinisto e il primo ministro svedese Magdalena Andersson. Il presidente turco ha affermato che ha esortato entrambi i paesi ad abbondonare il sostegno finanziario e politico ai gruppi che minacciano la sicurezza nazionale della Turchia. Erdogan ha invitato la Svezia a revocare le restrizioni all’esportazione di armi difensive imposte alla Turchia. Il leader turco ha anche affermato di aspettarsi che Stoccolma compia “passi concreti e seri” contro il Partito dei Lavoratori curdi (PKK) e altri gruppi che Ankara considera “terroristi”. Erdogan ha invece detto al presidente finlandese Niinisto “che un’intesa che ignori le organizzazioni terroristiche che rappresentano una minaccia per un alleato all’interno della NATO è incompatibile con lo spirito di amicizia e alleanza”.


Leggi anche: Erdogan: Turchia si oppone a Finlandia e Svezia nella NATO

Turchia apre a Finlandia e Svezia nella NATO, ma chiede garanzie di sicurezza