Ecco la firma di Donald Trump sul «decreto clima» che pone fine alla guerra al carbone di Obama.

«Il decreto ha lo scopo di invertire l’intrusione del governo e annullare una normativa ammazza-lavoro» ha dichiarato il Presidente americano.

L’Obamacare rimarrà, ma il Presidente Trump ha vinto un altra partita: è riuscito a rottamare le politiche ambientali di Barack Obama e il suo nuovo ordine esecutivo prevede una netta revisione delle norme per la lotta ai cambiamenti climatici.

L’obiettivo? Mettere fine alla guerra al carbone.

Sarà quindi cancellato il «Clean Power Plan» che imponeva  agli Stati Uniti di tagliare le emissioni delle centrali per la produzione di energia elettrica del 32%.

Il nuovo ordine esecutivo di Trump, che prende il nome di «Energy Indipendence», include la cancellazione del bando sulle concessioni federali per il carbone e rigide norme per ridurre le emissioni di metano nella produzione di petrolio e gas. Tutto ciò tenderà ad indebolire quei vincoli ambientali all’interno degli iter di autorizzazione dei progetti infrastrutturali.

Il Tycoon ha poi rilanciato la produzione nelle miniere di carbone per il funzionamento delle centrali elettriche e degli impianti di estrazione di gas e petrolio. Questa, secondo Trump e il suo staff, è la soluzione più efficace e rapida per aumentare l’indipendenza energetica del Paese e ricreare migliaia di posti di lavoro, dando cosi nuove speranze all’alta percentuale di disoccupati cresciuta negli ultimi anni.  “Celebriamo nuova era per l’energia americana, con me si mette fine alla guerra al carbone.. rimetteremo i minatori al lavoro”, cosi si è espresso Trump pochi minuti fa su Twitter.

Finora tutto in linea con le promesse elettorali, ma a quanto pare è sfuggito un “piccolo“ particolare al neo Presidente:l’ordine esecutivo firmato oggi, non sembra considerare uno degli impegni presi da Trump davanti agli elettori e cioè quello di far uscire gli Usa dall’ accordo di Parigi sui cambiamenti climatici che prevede l’attuazione di misure proprio per diminuire le emissioni di gas serra.

Su quest’ultimo punto la Casa Bianca non si è ancora dichiarata pubblicamente, sembra che Trump non abbia ancora deciso.

 

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here