Energia idroelettrica: raddoppiare, altrimenti si rischia!

0
571

L’Energia idroelettrica è la più grande fonte di elettricità rinnovabile. In tutto il mondo il suo sviluppo è essenziale per portare avanti la transizione energetica entro, al massimo il 2050.

Crisi climatica: l’unica tecnologia comprovata è l’energia idroelettrica?

La Camera ha parlato a margine del World Hydropower Congress in Costa Rica. “La necessità di stoccaggio di energia a lungo termine è la crisi tecnologica ignorata all’interno della crisi climatica. “Abbiamo bisogno sostanzialmente di più energia eolica, solare e idroelettrica”, ha affermato l’ex primo ministro australiano Malcolm Turnbull. Gli Stati Uniti sono impegnati per essere uno dei principali attori, nello sviluppo dell’idroelettrico. “L’Obiettivo di raggiungere un settore energetico completamente decarbonizzato entro il 2035”, ha affermato Alejandro Moreno, vice segretario aggiunto per le energie rinnovabili, (DoE). L’Amministratore delegato dell’International Hydropower Association, Eddie Rich, ha sottolineato le credenziali ecologiche e sostenibili dell’idroelettrico. “L’energia idroelettrica sostenibile è una soluzione pulita, verde, moderna e conveniente per il cambiamento climatico. In futuro, l’unica forma accettabile di energia idroelettrica è l’energia idroelettrica sostenibile”.

I dubbi sulla sostenibilità dell’idroelettrico nel lungo periodo

L’IEA ha affermato che l’idroelettrico rischia di essere il gigante dimenticato della transizione energetica. Avverte che il ritmo di sviluppo nel settore idroelettrico è rallentato e continuerà a farlo nel prossimo decennio. Le centrali idroelettriche (HPP) con oltre 50 MW di capacità, in particolare se dotate di dighe e bacini associati, non sono considerate verdi. Dato l’elevato impatto ambientale e sociale della loro costruzione. Ma le installazioni sotto i 50 MW sono considerate sostenibili e hanno un impatto molto minore sull’ambiente. Un altro problema importante è che la flotta idroelettrica globale sta invecchiando rapidamente e sono necessari enormi investimenti. Le esigenze più urgenti per l’energia idroelettrica includono la necessità di garantire la sostenibilità e grandi investimenti per implementare nuova capacità e rinnovare una grande parte della flotta obsoleta di oggi.

Crisi climatica: monitorare lo sviluppo

Cos’è l’energia idroelettrica?

E’ un’energia che sfrutta la trasformazione dell’energia potenziale gravitazionale posseduta da masse d’acqua in quota. L’Energia cinetica nel superamento di un dislivello, è trasformata, grazie ad un alternatore accoppiato ad una turbina. L’energia idroelettrica si ricava dal corso di fiumi, di laghi, dalla creazione di dighe e di condotte forzate.

Esiste di vari tipi

Nelle centrali a salto si sfruttano grandi altezze di caduta disponibili nelle regioni montane. Nelle centrali ad acqua fluente si utilizzano invece grandi masse di acqua fluviale che superano piccoli dislivelli. Per far questo però il fiume deve avere una portata considerevole e un regime costante. La produzione di energia idroelettrica può avvenire anche attraverso lo sfruttamento del moto ondoso, delle maree e delle correnti marine. In questo caso si parla di energia mareomotrice.

Come funziona?

Per permettere di immagazzinare energia e di averla a disposizione nel momento di maggiore richiesta, sono state messe a punto centrali idroelettriche di generazione e di pompaggio. Nelle centrali idroelettriche di pompaggio, l’acqua è pompata nei serbatoi a monte sfruttando l’energia prodotta e non richiesta durante la notte. Mentre di giorno, quando la richiesta di energia elettrica è maggiore, si può disporre di ulteriori masse d’acqua da cui produrre energia. Questi impianti permettono di immagazzinare energia nei momenti di disponibilità per utilizzarla nei momenti di bisogno. L’energia prodotta dalle centrali idroelettriche è da classificarsi a tutti gli effetti come energia rinnovabile in quanto l’acqua può essere riutilizzata infinite volte per lo stesso scopo senza depauperamento.

L’Energia idroelettrica per il futuro

L’Idroelettrico è di particolare interesse per l’Africa e l’America Latina e alla riunione erano presenti funzionari dell’Unione africana, dell’Organizzazione per l’energia latino americana, del Dipartimento dell’energia degli Stati Uniti e della Banca mondiale. L’industria idroelettrica ha adottato la Dichiarazione di San José sull’energia idroelettrica sostenibile per garantire che l’energia idroelettrica rimanga rinnovabile. E sia in grado di svolgere il proprio ruolo nella transizione energetica.

Energia idroelettrica in Italia


In Italia l’idroelettrico costituisce la più importante risorsa energetica interna. Rappresentando quasi il 25% della potenza efficiente lorda installata e fornendo il 13,2% della produzione elettrica lorda complessiva. La produzione idroelettrica, che si concentra nelle regioni settentrionali e in particolare in Lombardia, Piemonte e Trentino, costituisce inoltre il maggior contributo nazionale (75%) della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.