Emirati Arabi Uniti e Israele hanno attivato un servizio telefonico

Israele e gli Emirati Arabi Uniti hanno attivato un servizio telefonico come parte dell'apertura dei rapporti diplomatici fra i due Paesi.

0
399
Emirati Arabi Uniti e Israele

Dopo l’accordo di pace raggiunto fra Emirati Arabi Uniti e Israele, ora i due Paesi hanno attivato un servizio telefonico come parte dell’inizio dei rapporti diplomatici.

Servizio telefonico Emirati Arabi Uniti – Israele

Un nuovo clima di distensione tra gli Emirati Arabi Uniti e Israele. Dopo l’accordo di pace con la mediazione degli USA, Israele ed EAU hanno attivato un servizio telefonico per cercare di migliorare i rapporti diplomatici.

I giornalisti dell‘Associated Press di Gerusalemme e Dubai hanno riferito che sono stati in grado di chiamarsi a vicenda già nel pomeriggio di domenica. Per le chiamate hanno utilizzato sia telefoni fissi che cellulari registrati con il prefisso israeliano +972.

Poco dopo questa notizia, i funzionari degli Emirati Arabi Uniti hanno affermato che il ministro degli Esteri, lo sceicco Abdullah bin Zayed Al Nahyan, aveva telefonato all’omologo israeliano, Gabi Ashkenazi.

Il ministro della Comunicazione israeliano Yoaz Hendel, ha dichiarato: “Molte opportunità economiche si apriranno ora. Questi passi per costruire la fiducia sono un passo importante verso il progresso degli interessi di entrambi gli Stati”. Inoltre, Hendel si congratulato con gli Emirati per la rimozione dei blocchi.

Le autorità degli EAU, infatti, hanno anche sbloccato diversi organi di stampa israeliani, tra cui il Jerusalem Post e il Times of Israel. In precedenza, queste testate non potevano operare liberamente negli Emirati.

Nell’accordo siglato giovedì, gli Emirati Arabi Uniti sono diventati il terzo Paese arabo a stabilire pieni legami diplomatici con Israele, dopo Giordania ed Egitto. In una dichiarazione congiunta, i due Paesi hanno affermato che arriveranno ulteriori dettagli sul contenuto dell’accordo. In particolare, si comunicherà come verranno gestite le aree delle ambasciate e il turismo. Inoltre i media statali degli Emirati hanno affermato che la società emiratina e israeliana hanno firmato un accordo per la ricerca sulla ricerca per la pandemia da coronavirus.


Israele e gli Emirati Arabi Uniti annunciano la normalizzazione delle relazioni con la mediazione…


Nuove tensioni fra Paesi arabi dopo l’accordo

Tutto ciò ha però generato reazioni negative da parte di molti stati arabi, tra cui Iran e Pakistan. In Pakistan, infatti, un gruppo di islamici si è riunito per protestare contro l’accordo. L’Iran ha invece definito la decisione degli EAU “un disastro”.

Il capo dello staff delle forze armate iraniane, Mohammad Hossein Bagheri, ha affermato: “Se accadesse un incidente nel Golfo Persico che violerebbe la sicurezza nazionale della Repubblica islamica dell’Iran, e se tutto questo succedesse per colpa degli EAU, non lo tollereremmo, reagiremmo”.