Emirati Arabi: inaziativa per combattere l’estremismo

0
456
Emirati Arabi

L’altro ieri gli Emirati Arabi Uniti hanno lanciato una nuova iniziativa globale per combattere l’estremismo diffuso nel web. Nella fattispecie l’organizzazione che si occupa di combattere l’estremismo è il Sawab Center, una piattaforma online, nata con lo scopo di supportare la coalizione internazionale che lotta contro Daesh e la sua propaganda terroristica.

All’iniziativa lanciata dagli Emirati Arabi hanno partecipato anche gli Stati Uniti, più nello specifico l’idea lanciata dal Sawab Center intende smontare le idee false che gli estremisti diffondono sul web, l’iniziativa è indicata sotto l’hashtag #FateOfTerrorist.

Ovviamente per far sì che il messaggio del Sawab Center raggiunga il maggior numero di persone, è stato sia postato sui principali social network (Facebook, twitter, istagram), sia tradotto in inglese e in francese, oltre ad essere stato diffuso in arabo.

Il Sawab center ha dichiarato infatti: ” Anni dopo la prima apparizione di Daesh sulla scena globale, il numero degli appartenenti a Daesh è in aumento, e altri estrmisti violenti stanno affrontando la condanna prevista dalla legge”.

Gli organizzatori del centro affermano inoltre che: “Daesh usa la propaganda e le bugie per manipolare la gente e indurla ad arroluolarsi nelle sua fila, prometendo che essa sarà parte di uno sforzo nobile e benedetto e di una grande avventura”, ma, continua l’affermazione degli organizzatori del Sawab Center: “Ma non c’è nulla di eroico nell’assassinare persone innocenti nella loro vita quotidiana, niente di giusto nel distruggere il tessuto sociale delle comunità”.

L’organizzazione emiratina che lotta contro l’estremismo ha visto la luce nel 2015 e da allora, non ha smesso di coinvolgere migliaglia di persone che, in tutto il mondo, lottano contro la crudeltà e la brutalità del terrorismo.

Come abbiamo già riferito, lo scopo principale di questa organizzazione è la lotta all’estremismo che diffonde il suo messaggio distorto sul web. E’ proprio su questo terreno di larga diffusione e nel quale la propaganda di Daesh fa molti proseliti in cui opera il Sawab Center che cerca di contrastare l’azione dei gruppi estermisti.

Quando nacque il Centro in questione, il ministro degli esteri degli Emirati Anwar Gargash e il sottosegretario di Stato americano per la diplomazia e gli affari pubblici, Richard Stengel dichiararono che il:” Sawab Center utilizzerà strumenti online e campagne informatiche, al fine di sostenere gli sforzi della coalizione, nella sfida alla propaganda online dell’Isis e di amplificare le voci moderate e tolleranti in tutta la regione”.

Questo nuovo tipo di guerra, combattuta a suon di messaggi e hashtag, nasce dall’esigenza di lotta all’estremismo a 360 gradi, soprattutto all’interno web, in cui secondo uno studio condotto nel 2014, i simpatizzanti dello Stato Islamico ha utilizzato tra i 46.000 e 990.000 account di twitter, attraverso i quali i seguaci di Daesh hanno potuto arruolare migliaia di giovani tra le loro fila.

Lo Stato islamico ha dato il via ad un nuovo tipo di guerra, quella digitale, e il suo campo di battaglia è la rete virtuale e per combatterla servono strategie adatte allo scopo.

Commenti