Emeli Sandé: Real Life – Recensione Album

0
1079

Emeli Sandé, cantautrice e polistrumentista scozzese di origine inglese, nella sua carriera ha vinto per ben quattro volte il BRIT Award e nel suo curriculum prestigioso può vantare di aver scritto brani per artisti del calibro di Alicia Keys, Rihanna, Katy Perry, Tinie Tempah e molti altri. Il suo debutto discografico risale al 2012 con l’album “Our Version of Events” lasciando a tutti a bocca aperta, grazie anche al singolo di successo “Next to Me”. Ora in questo fine 2019 l’artista torna con un nuovo album dal titolo “Real Life”.

In carriera ha venduto oltre sei milioni di album in tutto il mondo e quasi 20 milioni di singoli, quindi cosa ci riserva nel suo nuovo album Emeli Sandé? Dopo aver intrapreso un viaggio intenso alla scoperta di se stessa, l’artista è arrivata a rilasciare il suo terzo album in studio, “Real Life” che si compone di 11 nuove canzoni. All’interno brani di Salaam Remi, James Poyser e del suo produttore Troy Miller, il quale ha creato un nuovo suono audace, sicuro e senza paura che continua ad evidenziare la bellissima voce della Sandé.

Real Life si apre alle sensuali sensazioni di “Human”, in cui il basso funky fissa una chiara dimostrazione dell’innegabile potenza vocale della Sandé. Un promemoria che il colore della nostra pelle non significa nulla, tutti possediamo vulnerabilità e sanguiniamo tutti allo stesso modo. Il brano di apertura non perde tempo nel condividere verità universali mentre colpisce duramente nei sentimenti. Per la seconda traccia, la chitarra acustica si abbina perfettamente alla Sandé in “Love To Help” che ha una sottile atmosfera retrò nei suoi versi sussurrati e morbidi.

“You Are Not Alone”, uno dei brani migliori dell’album vede l’accoppiamento del pianoforte ad un coro Gospel a cui si aggiunge in risalto la voce della Sandé. Questa canzone è un chiaro invito ad abbracciarsi, ad essere più romantici. Mantenendo questo calore positivo, l’album prende una svolta a ritmo da discoteca con il brano “Shine”, un brano estivo pronto a farti ballare sotto al sole.

Un’intensità scintillante oscilla attorno al cuore del magnifico “Sparrow”, una garanzia audace che insieme a “You Are Not Alone” è uno di quei brani che ti faranno venire la pelle d’oca. Il disco continua sulle note della tenera ballata di pianoforte “Honest”, un brano che parla di come non bisogna mai dare nulla per scontato, in particolare verso le persone a cui vuoi bene.

Il disco continua con l’inno funky di “Survivor”, il jazz di “Extraordinary Being” tratto dalla colonna sonora del film X-Men: Dark Phoenix. Poi è la volta della chitarra blues che accompagna l’R&B sulle note di “Same Old Feeling” e della title-track “Real Life” e per concludere “Free As A Bird” che avvolge tutte le undici canzoni con un incredibile arco cinematografico e un promemoria della prodezza vocale senza tempo di Sandé.

Emeli Sandé fa musica sincera con l’anima e la sua voce sensuale accarezza i sensi mentre canta verità universali che forniscono un raggio luminoso di speranza. Se l’obiettivo era quello di creare un album che fornisse un sorriso a coloro che si sentono tristi beh che dire “Real Life” riesce con le sue prospettive grazie alle armonie, e alla prodezza vocale dell’artista. Per questo il voto è 4/5.

ACQUISTA REAL LIFE

41UJgNtULwL.  SL160 - Emeli Sandé - Real Life (Recensione dell'album)

Commenti