Embargo a Cuba: alcuni paesi accorrono in aiuto all’isola

0
621
embargo a cuba

Alcuni paesi offrono aiuto alla popolazione cubana dopo un ulteriore inasprimento dell’embargo a Cuba. Politica, che è portata avanti sia dall’amministrazione Trump che Biden. Cuba affronta in queste settimane un nuovo tentativo di ingerenza straniera al fine di destabilizzarla.

Chi accorre in aiuto a Cuba ignorando l’embargo statunitense?

Paesi come, Messico, Russia, Vietnam, Bolivia e Nicaragua inviano beni primari e forniture mediche a Cuba durante la scorsa settimana. Miguel Díaz Reynoso, l’ambasciatore messicano a Cuba afferma che: “Questo atteso arrivo, insieme ad altre navi, altre forme di assistenza, di cooperazione, rappresentano una cosa semplice e grande. Sono una prova di amicizia, di gratitudine, di solidarietà”. La Russia invia 100 tonnellate di aiuti a Cuba. Due aerei da carico An-124 sono decollati da un aeroporto militare vicino a Mosca. Il carico include cibo, attrezzature di protezione personale e più di 1 milione di maschere mediche. Non è da meno la repubblica popolare del Vietnam che aiuta Cuba con diecimila tonnellate di riso consolidando i rapporti con Cuba.


Alleati strategici di Cuba contro tentativi di ingerenze esterne

Carovane contro embargo Cuba in Usa e Canada

Cubani difendono governo: collettivo San Isidro idolatrati da USA


Oltre all’embargo a Cuba cos’altro influisce la situazione nell’isola?

Oltre all’embargo a Cuba, considerato da molti paesi crimine contro l’umanità ci sono altri fattori che influiscono nella situazione politica cubana. In primis la lotta contro il Covid, operazione che toglie molte risorse al budget nazionale cubano. I tentativi di ingerenze straniere che usano il malcontento della popolazione per destabilizzare il governo popolare. Uno schema consolidato con le rivoluzioni colorate in giro per il mondo. La manipolazione dell’informazione per influenzare l’opinione pubblica che il governo cubano smaschera senza troppe difficoltà. Ultimamente, l’amministrazione Biden annuncia nuove sanzioni su Cuba e il presidente Biden avverte che altre sanzioni potrebbero arrivare.

Cina in difesa a Cuba

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian afferma che: “come la parte cubana ha sottolineato, l’embargo degli Usa è la causa principale della carenza di medicine ed energia a Cuba”. La Cina invita gli Usa a porre fine al suo embargo economico nei confronti di Cuba. Esprime il suo sostegno all’isola che ha visto le più grandi proteste antigovernative degli ultimi decenni. Zhao nota come il presidente cubano esce nelle strade assieme al popolo cubano in difesa della rivoluzione. Cina si chiede quale presidente occidentale può intraprendere tali decisioni dopo il malcontento di un popolo espresso per le strade? Il leader cubano è andato a vedere i manifestanti “e ha ascoltato le voci del popolo”.