Elon Musk: “il sole esiste per tutti”

Il tweet di Elon Musk ha suscitato critiche e idee innovative

0
215

Esiste una stelle più luminosa di tutte. In grado far risplendere il cammino di ogni essere vivente di questa Terra, nonché di rendere evidenti i dettagli più celati. Talmente potente, da riscaldare il mondo intero. Se un giorno quest’astro si spegnesse, la vita cesserebbe d’esistere. Stiamo, come si potrà intendere, parlando del sole. Quest’ultimo, è stato protagonista di un tweet diventato virale. L’affermazione appartiene a Elon Musk.

Cos’ha affermato Elon Musk?

Per Elon Musk, fondatore CEO e co- archittetto di Tesla, il sole gioca un ruolo fondamentale nella vita su questa Terra. Non si tratta di un ragionamento poetico o filosofico, benché di una supposizione reale e radicata. “That free fusion reactor in the sky conveniently converts 4 million tons of mass into energy every second. We just need to catch an extremely tiny amount of it to power all of civilization”. “Quel reattore a fusione libera nel cielo converte quattro milioni di massa in energia ogni secondo. Dobbiamo solamente isolarne una quantità e capire come trasformarla in energia per tutta l’intera popolazione mondiale”.

Una proposta valida?

L’energia solare, rappresenta il centro di molti progetti di Elon Musk. Il fatto d’investire su quest’alternativa green, può considerarsi un’iniziativa pioneristica. Infatti, l’inquinamento sta prendendo sempre di più il sopravvento sulle nostre vite. Lo scioglimento dei ghiacciai, minaccia ogni giorno di più l’esistenza del pianeta e dei suoi abitanti. Ecco perché è bene, in ogni caso, puntare sulla sostenibilità. Tuttavia, l’affermazione dell’imprenditore non è stata esente da critiche e opposizioni.

Dal punto di vista tecnico, il tweet di Elon Musk è corretto. Infatti, il sole è un reattore a fusione naturale che eroga una quantità incommensurabile di energia. La Terra, che è protetta da un’atmosfera densa ma vivibile, è l’unico pianeta interno con un’adeguata protezione dal sole. Il problema dell’energia solare, non risiede nella quantità. Ciò che impedisce al sole di rivelarsi una fonte d’energia della quale tutti possono fruire, è lo stoccaggio. 385 yotta watt, ovvero circa 3,85 per 10 alla ventiseiesima potenza. Questa è la quantità d’energia prodotta dal sole. Un numero tanto incomprensibile quanto enorme, all’apparenza.


Le ferrovie indiane puntano a far muovere i treni con l’energia solare entro il 2030


Il punto, è che il sole arriva a irradiare le nostre giornate dopo un viaggio di circa centocinquanta milioni di chilometri. Più di qualsiasi tratta mai percorsa da un essere umano. Il viaggio del sole ha la sua importanza, dato che, se così non fosse, la Terra verrebbe letteralmente bruciata dai raggi solari. Dunque, l’affermazione di Elon Musk è sia corretta che sbagliata. Possiamo dire che il suo progetto è senz’altro da valutare. Il sole è tutt’ora una stella misteriosa, che l’uomo sta cercando di conoscere al meglio da millenni. Il giorno in cui l’immenso astro salverà il nostro pianeta, non potremmo che essere grati per la sua luce vitale.

Commenti