Elizabeth Arden, l’imprenditrice della bellezza

0
824
Elizabeth Arden

Elizabeth Arden fu una vera imprenditrice nel campo della bellezza. Seppe rivoluzionare il mondo del beauty, portandovi innovazioni mai contemplate prima. La sua è la storia di una donna che, dal nulla, ha creato un impero. La storia di una determinazione che ha condotto al risultato noto a tutti oggi. Elizabeth Arden è un simbolo dell’emancipazione femminile. Infatti, grazie alle sue forze ed al suo indiscutibile talento, fa sorgere un colosso economico in un’epoca in cui la donna non veniva immaginata che all’opera tra le mura domestiche. Quello dell’imprenditoria era un campo prettamente maschile, in cui era piuttosto insolito vedere imporsi una donna. Ogni donna ha il diritto di essere bella.”

Elizabeth Arden, come è iniziata la sua avventura?

Nasce in Canada il 31 dicembre del 1878. Il suo nome è, in realtà, Florence Nightingale Graham. Intraprende gli studi di infermieristica, salvo poi cambiare idea poco dopo. Avvertiva dentro di sé che quello non era il suo destino. Sente il bisogno di evadere ed approda a New York, nel 1909. Qui inizia a lavorare presso un’estetista per mantenersi. Riscopre però una grande passione. Si gettano le basi per il suo futuro, che inizia a delinearsi ben chiaro. Il mondo del beauty e del benessere sono la sua strada. Non perde tempo e mettendo a frutto quanto aveva imparato fonda, lo stesso anno, un business che porta il nome di Elizabeth Arden. Un nome d’arte dunque, ispirato da un’amica e da una poesia di Tennyson. Apre un salone tutto suo, iniziando a farsi chiamare da tutti Elizabeth Arden.

Il suo primo beauty center, con la famosa porta rossa, sorge sulla Fifth Avenue a New York e da subito attira lunghe code di clienti. In effetti, il primo prodotto da lei creato, una crema per il viso ottenne un rapido successo.

Elizabeth Arden, l’apice del successo

Il suo salone di bellezza rappresenta un paradiso per le signore che, ogni giorno, vi si affollavano. Desiderose di ricevere i preziosi trattamenti e di essere coccolate in un ambiente elegante e lussuoso. L’arredamento, estremamente curato, mira ad accogliere le clienti che si sentono subito a proprio agio. Immerse in quella raffinatezza che sa di benessere. A poco a poco, iniziarono a comparire saloni Elizabeth Arden oltre i confini della città di New York. Si diffusero letteralmente a macchia d’olio, tanto era il successo riscosso. Solo nel 1915, a poco dalla fondazione del primo, ne comparvero a Boston, Beverly Hills, Washington e non solo, in tutti gli Stati Uniti. Poi in Canada a Toronto e Montréal. Oltreoceano, sorgono nelle principali città e capitali europee come Roma, Madrid e Vienna. Infine, giungono dall’altra parte del mondo, in Australia (Sydney e Melbourne), in Giappone, insomma, in tutto il mondo.

Le clienti più importanti

Donne di fama internazionale erano clienti fisse dei centri di bellezza Elizabeth Arden. La first lady Jackie Kennedy e l’attrice hollywoodiana Marilyn Monroe ad esempio, non mancavano mai un appuntamento. Come possiamo ben immaginare, donne del loro calibro puntavano all’eccellenza, quando si trattava di curare il proprio aspetto. Perfino la regina Elisabetta II si fidava solamente di Elizabeth Arden in fatto di beauty e cura di sé. Una lunga lista di nomi celebri in tutto il mondo, di donne bellissime, che sceglievano la sicurezza garantita dai suoi centri di bellezza. È ancora possibile citare, tra loro, Marlene Dietrich, Joan Crawford e Mamie Eisenhower. Dunque first-lady, donne appartenenti alla famiglia reale inglese ed attrici del cinema americano erano le sue clienti più affezionate.

Elizabeth Arden: le principali innovazioni in materia di cosmesi e beauty

Dopo aver creato una crema per il viso ed una lozione abbinata di enorme successo, le novità nel mondo del make-up non tardano ad arrivare. Infatti, dobbiamo ad Elizabeth Arden il concetto di Total Look. Per total look si intende la tendenza a coordinare il colore del rossetto a quello dello smalto e del fard. Così, labbra, unghie e gote sono della medesima tonalità. Si tratta dunque di abbinare in maniera raffinata ed elegante il make-up, al fine di dare un tocco di classe al look. Un’altra delle brillanti intuizioni di Elizabeth Arden fu il puntare sul trucco occhi. Distogliendo l’attenzione, fin ora quasi del tutto puntata sulle tonalità del rossetto, la Arden intuisce il potere dello sguardo. Gli occhi assumono nuova luce, se truccati nella giusta maniera.

Mascara, ombretti e rossetti…

E allora ecco che il mascara assume la sua fondamentale importanza. Apre lo sguardo, ingrandisce l’occhio illuminandolo e rendendolo maggiormente espressivo. L’ombretto poi, regala profondità e la scelta del giusto tono consente di valorizzare il colore degli occhi. Fu Elizabeth Arden a formulare i fondotinta in base alle diverse carnagioni. Ad ogni tonalità della pelle andava abbinata una corrispondente nuance di fondotinta. Naturalmente, questo non significa che le labbra fossero trascurate. Anzi, Elizabeth Arden realizza rossetti molto amati, in particolare nelle tonalità del rosso. Pare, inoltre, che fornisse il suo rossetto rosso alle suffragette che manifestavano a favore dei diritti delle donne. Simbolo del women power, di forza e determinazione, coraggio e femminilità.

L’azienda, il colosso mondiale Elizabeth Arden

Il successo di Elizabeth Arden si deve alla determinazione ed alle ottime intuizioni in fatto di beauty, e non solo, della sua fondatrice. Elizabeth Arden era sostenitrice del concetto di bellezza totale. La bellezza nasce e si ottiene con la combinazione di una serie di fattori. Non è sufficiente truccarsi, per essere belle. Occorre abbinare ad un buon make-up, una corretta cura della pelle. La skin care è un passaggio fondamentale nella routine di ogni donna, al fine di assicurarsi una buona base sulla quale applicare il trucco. I prodotti necessari, formulati con ingredienti di prima qualità, a loro volta sono però insufficienti, se non correlati ad una buona alimentazione. Siamo ciò che mangiamo, in fondo, no? Infine, una buona dose di attività fisica per mantenersi in forma, non fa mai male. Il mix di questi must assicura un aspetto ottimale.

La filosofia che guida il marchio Elizabeth Arden si è rivelata vincente senza ombra di dubbio.