Elezioni Svezia: in vantaggio il centrodestra

0
274
Elezioni Svezia: vince la destra, primo ministro si dimette

Si sono concluse le elezioni in Svezia dove i primi risultati danno in vantaggio il centrodestra. Nonostante il risultato sia ancora incerto, si può però già affermare che il vero vincitore delle elezioni svedesi è l’estrema destra, che ha ottenuto il 21% dei consensi.

Elezioni Svezia: vola l’estrema destra

Il risultato finale delle elezioni in Svezia non è ancora definitivo. Diventerà definitivo a metà settimana quando saranno conteggiati i voti dei residenti all’estero. Per ora però i partiti conservatori sembrano in vantaggio, grazie anche alla grande performance dell’estrema destra. Jimmie Akesson, leader dei Democratici di Svezia è riuscito a portare il partito di estrema destra al 21% dei consensi. Con il 93% dei distretti elettorali contati, i dati mostrano che i moderati, i democratici svedesi, i democristiani e i liberali hanno ottenuto 176 dei 349 seggi in parlamento, con il centrosinistra del primo ministro in carica Magdalena Andersson dietro con 173.

La campagna elettorale è stata dominata da questioni tradizionalmente di destra, come le preoccupazioni per l’immigrazione, la criminalità e l’aumento delle sparatorie tra bande. Anche la crisi del costo della vita è stata un punto molto importante per gli svedesi per la scelta del partito alle elezioni.

Ci saranno negoziati lunghi e difficili

Qualora dovesse vincere il centrodestra inizieranno delle trattative difficili. Il partito di estrema destra sembra infatti destinato a superare i moderati. Ciò potrebbe rendere difficile per il leader dei moderati Ulf Kristersson mantenere il partito di estrema destra a debita distanza. La prospettiva che il partito di estrema destra abbia voce in capitolo nella politica del governo o si unisca al gabinetto preoccupa alcuni elettori. Chiunque uscirà vincitore dalle elezioni dovrà sicuramente avviare dei negoziati per formare un governo che, in un clima politico polarizzato, saranno sicuramente lunghi e difficili.  


Leggi anche: NATO: Senato USA approva l’adesione di Svezia e Finlandia