Elezioni regionali Francia: trionfano i neogollisti

Disfatta del presidente Macron, in calo Marine Le Pen

0
236
Elezioni regionali Francia

Nella prima tornata delle elezioni regionali in Francia si è registrata un’astensione record del 66%. Le elezioni hanno visto un trionfo dei neogollisti di Les Republicans, vincitori del primo turno del ballottaggio con il 28,4% dei voti. Deludente il risultato del partito di estrema destra di Rassemblement National di Marine Le Pen. Mentre è una disfatta per Republique En Marche, il partito del presidente Emmanuel Macron, che si ferma al 10% dei consensi.  

Elezioni regionali Francia: cos’è successo?

Le elezioni regionali francesi hanno registrato un record negativo. Vi è stato infatti un forte astensionismo. Due francesi su tre non si sono recati alle urne. Gli unici soddisfatti del risultato delle elezioni sono i neogollisti di Les Republicans, vincitori del primo turno del ballottaggio. Il risultato delle elezioni ha invece segnato una disfatta per Republique En Marche, il partito del presidente Emmanuel Macron, che si ferma solo al 10% dei consensi.   

Calo di consensi per Le Pen

Il partito di estrema destra Rassemblement National di Marine Le Pen, che era dato favorito nei sondaggi, ha ottenuto un risultato sotto le aspettative. Al contrario di Macron, il brutto risultato della Le Pen è una sorpresa. I sondaggi infatti davano il partito della Le Pen in testa in almeno cinque regioni.

I partiti tradizionali tornano alla ribalta

Queste elezioni hanno mostrato che i partiti tradizionali sono pronti a tornare alla riscossa dopo anni che avevano perso terreno. Ora, dopo queste elezioni, non è più scontato che alle prossime elezioni presidenziali si vedrà un duello tra Macron e Le Pen. Molto probabilmente Macron dovrà prepararsi ad affrontare un esponente dei neogollisti.   


Leggi anche: Francia: aria di un colpo di Stato militare