Elezioni in Qatar: aperti i seggi elettorali

0
464
Elezioni in Qatar

Sono stati aperti i seggi per le elezioni in Qatar. I qatarioti, per la prima volta nella storia, sono chiamati alle urne per le elezioni parlamentari. Gli elettori potranno eleggere 30 dei 45 membri del Consiglio consultivo della Shura. Sono solo ammessi dei candidati senza partiti politici, proibitili per legge. L’emiro Tamim ben Hamad Al-Thani nominerà i restanti 15 seggi.

Qatar: al via le prime elezioni parlamentari?

Il Qatar ha iniziato a votare sabato nelle prime elezioni legislative dello stato arabo del Golfo. I cittadini sono chiamati alle urne per eleggere i due terzi del Consiglio consultivo della Shura. Gli elettori dovranno quindi eleggere 30 membri su 45. L’emiro al potere continuerà a nominare i restati 15 membri del Consiglio. In lizza ci sono 284 candidati, fra i quali solo 28 donne. ogni candidato è stato preventivamente approvato dal ministero dell’Interno. “Le elezioni indicano che la famiglia al-Thani al potere in Qatar sta prendendo sul serio l’idea di condividere simbolicamente il potere, ma anche di condividere effettivamente il potere istituzionalmente con altri gruppi tribali del Qatar”, ha affermato Allen Fromherz, direttore del Middle East Studies Center della Georgia State University. Tuttavia, secondo diversi osservatori, le elezioni non hanno il potere di cambiare gli equilibri politici a Doha.

Il vice primo ministro e ministro degli esteri del Qatar, lo sceicco Mohammed bin Abdulrahman al-Thani, il mese scorso ha descritto il voto come un nuovo “esperimento“.  

Chi può votare?

Dei circa 2,5 milioni degli abitanti del Qatar, la stragrande maggioranza è costituita da stranieri e non ha diritti di voto.  Mentre anche fra i 330.000 qatarioti la cui famiglia detiene la cittadinanza almeno dal 1930 il voto è riservato solo a chi abbia pura discendenza tribale locale: più o meno 260.000, poco più del 10% della popolazione. Questo ha suscitato diverse proteste.


Leggi anche: Qatar: fissate le prime elezioni legislative al 2 ottobre